Qual è il provider italiano più veloce? Ecco la classifica secondo Netflix

Per il colosso dello streaming è quella Vodafone la rete più veloce d’Italia, Fastweb e Telecom Italia seguono a ruota, più staccati gli altri.

Forse non tutti lo sanno, ma tra le varie attività del colosso dello streaming Netflix c’è anche la raccolta e l’analisi dei dati relativi alla connessione internet dei propri utenti. Le informazioni raccolte vengono poi mensilmente pubblicate in una classifica basata sulla velocità di trasmissione media (bit-rate), rilevata da Netflix durante la fruizione dei propri contenuti in streaming.

Come specificato dalla stessa Netflix, le sue analisi sono limitate alla fascia oraria della prima serata e non indicano necessariamente la capacità di trasmissione massima delle varie reti, tuttavia possono comunque essere considerate un interessante fattore di confronto tra i vari provider.

L’ultima classifica disponibile, relativa allo scorso gennaio, è guidata da Vodafone che con un bit-rate medio di 3.39 Mbps si piazza di poco davanti a Fastweb (3.30 Mbps) e Telecom Italia (3,28 Mbps), sensibilmente più lente invece Wind (3.05 Mbps) e Tiscali (3.00 Mbps), mentre fanalino di coda è Linkem che si ferma a 2.22 Mbps.

Allargando poi lo sguardo al panorama europeo, è immediato notare come il nostro “campione nazionale” sia comunque ultimo nella classifica dei migliori provider europei. Cattive notizie anche dalla classifica che tiene in considerazione la media delle velocità di trasmissione dei vari provider nazionali, dove l’Italia è relegata al terzultimo posto, seguita solo da Spagna e Francia.