Boom di vegetariani in Italia: uno su dieci dice addio alla carne

E’ boom di vegetariani e vegani in Italia: ormai un italiano su dieci dice addio alla carne, un trend in continua crescita.

“Poco meno del 10 per cento della popolazione italiana segue una dieta vegetariana, sia latta-ovo che vegana”, riferisce all’Agenzia Giornalistica Italiana Luciana Baroni, presidente della Società scientifica di nutrizione vegetariana, secondo la quale i dati “evidenziano un trend ascendente”.

Secondo l’esperta, questo boom di italiani vegetariani si dovrebbe a un maggior senso di responsabilita’. “Le persone responsabili – ha spiegato Baroni – hanno preso coscienza che si tratta di una scelta salutare ed ecosostenibile: l’aspetto ecologista e’ infatti tutt’altro che irrilevante, e la scelta di cosa mangiare ha un effetto potente sull’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari”.

E i bambini? “Possono anch’essi seguire una dieta vegetariana (sia latto-ovo che vegana) senza problemi: tutti i genitori, di tutti i bambini, a prescindere dal tipo di dieta, devono essere educati”, ha detto l’esperta. “Il dramma dei bambini obesi e diabetici e visibile a tutti, e rappresenterà a breve un’emergenza sanitaria”, ha aggiunto. Secondo Barono i benefici della dieta vegetariana sulla salute sono ampiamente documentati.

“Gli studi condotti sui vegetariani – ha riferito – evidenziano una protezione nei confronti delle malattie cardiovascolari (infarto e ipertensione), delle malattie metaboliche (dislipidemie, obesità e diabete) e di tutti i tipi di cancro, nonche’ nei confronti della cataratta e della malattia diverticolare”. A quanti pensano che seguire una dieta vegetariana possa provocare carenze,

Baroni ha risposto: “La carenza vera, quella che determina un aumento del rischio di ammalarsi, e quella delle sostanze protettive contenute nei cibi vegetali. Tutto il resto è aria fritta, venduta per motivazioni che nulla hanno a che fare con la salute dei cittadini”