Gomme “termiche” anche in estate ? Attenzione al codice di velocità, rischio di multe fino a 1682€

Scade domani l’obbligo di utilizzo delle gomme “termiche” o meglio invernali; il passaggio alle estive è sempre consigliato ma a volte può essere anche obbligatorio, ecco perchè.

Come molti sapranno, scade domani l’obbligo di utilizzo delle gomme invernali, quello che invece alcuni ignorano è che l’utilizzo di queste ultime anche nella bella stagione, oltre che sconsigliato, può essere in alcuni casi sanzionabile con multe da 419 a 1682€ oltre al ritiro della carta di circolazione.

Per evitare sanzioni è importante conoscere il codice di velocità prescritto per le gomme della propria auto; per individuarlo basta leggere il libretto di circolazione dove nel riquadro n.3 (in basso a sinistra) sono riportati, tra gli altri, i dati relativi ai pneumatici, in particolare, troveremo una sequenza del tipo: 195/65 R 15 91H , sebbene numeri e lettere possano cambiare in base al tipo di pneumatico, la struttura della sequenza è sempre la stessa ed i vari dati indicano (tra parentesi i dati relativi alla sequenza di esempio):

– diametro in millimetri ( 195 )
– rapporto percentuale tra altezza e diametro (65)
– tipo di pneumatico (R, ovvero radiale)
– diametro del cerchio (15)
– indice di carico (91)
– codice di velocità (H)

Una volta individuato il codice di velocità prescritto dal libretto, bisogna verificare quello riportato sulle gomme, dove troveremo sempre la solita sequenza alfanumerica; se il codice di velocità del libretto è pari a quello delle gomme invernali non andremo incontro a nessun problema se invece è inferiore, è il caso di prendere appuntamento dal gommista entro il 15 maggio, ultimo giorno in cui sarà possibile circolare con gomme invernali dal codice velocità inferiore a quello prescritto dalla carta di circolazione.

Infatti per quanto riguarda l’ impiego stagionale dei pneumatici invernali, il codice della strada prevede una deroga al codice di velocità, che può essere appunto inferiore a quello previsto dal libretto di circolazione; se l’opportunità della deroga è stata sfruttata, nel momento in cui le invernali non sono più obbligatorie, le sanzioni sono inevitabili. Al contrario, se il codice di velocità delle gomme invernali è pari a quello delle estive, la legge non ne limita l’utilizzo anche nella bella stagione sebbene il buonsenso dovrebbe indurci a non farlo.

Anche quando non esplicitamente vietato, l’uso di gomme invernali nella stagione calda è sempre da evitare poiché la gomma si troverebbe a “lavorare” in condizioni molto diverse da quelle per cui è stata pensata. Alle alte temperature, la mescola morbida e il disegno del battistrada fortemente lamellato causano deformazioni accentuate che da un lato riducono la tenuta di strada, dall’altro aumentano gli spazi di frenata, per non parlare dell’aumento dei consumi di carburante e della maggiore rapidità di usura del battistrada.



In questo articolo: