I 10 viaggi da fare una volta nella vita costano meno per gli italiani: lo dice TripAdvisor

Sono 10 le mete dei viaggi da sogno, da fare una volta nella vita e partire dall’Italia verso una di queste destinazioni costa meno che da qualsiasi altro Paese.

Lo rileva lo studio di TripAdvisor, il motore di ricerca dei viaggiatori per eccellenza, che mette insieme buon rapporto qualità/prezzo con la semplicità della prenotazione del viaggio scelto.

Lo studio rileva che i dieci posti più belli del mondo a prezzo migliore per gli italiani sono:

Angkor (Cambogia), nei pressi della città di Siem Reap; si tratta del sito archeologico più bello del sud-est asiatico, che contiene i resti dell’impero di Khmer; qui è possibile visitare l’Angkor Wat, ossia il tempio della città. Risulta essere la meta più conveniente se si parte dall’Italia, con un costo medio di 1380 euro a coppia, che include volo, trasferimento da e per l’aeroporto, hotel, cena e tour.

Santorini (Grecia), nel piccolo villaggio di Oia, unico al mondo nel suo genere: una meraviglia europea dove prevalgono il blu del mare e il bianco delle rocce e dove il tempo sembra essersi fermato al secolo scorso, all’epoca degli scambi commerciali con la Russia e l’Egitto, di cui ha conservato le influenze; il fascino di questo luogo consiste nell’essere riuscito a conservarsi intatto, sfuggendo alla ‘colonizzazione’ del turismo di massa. Prezzo medio a coppia, all-inclusive: 1421 euro.

Pechino (Cina), a visitare una delle Meraviglie del mondo: la Grande Muraglia, una delle opere più imponenti che la mano dell’uomo è stata capace di realizzare. Risale al 205 a.C. e la sua lunghezza è stata stimata di 7 mila Km circa, tant’è che per i visitatori ci sono diversi percorsi tra cui scegliere, in base al tempo che si ha a disposizione e…alla voglia di camminare. Il paesaggio attraversato dalla Muraglia è montuoso e ricco di scale di ogni dimensione; lungo il percorso è possibile visitare strutture antiche e fermarsi per il ristoro. Costo medio a coppia, all-inclusive: 1580 euro.

Reykjavik (Islanda), a vedere lo spettacolo dell’aurora boreale. Consigliato soprattutto per gli appassionati di fotografia paesaggistica, dato che in natura non esiste nessun altro fenomeno paragonabile a ciò che succede in alcuni Paesi dell’emisfero nord del mondo, quando le luci naturali incontrano le distese ghiacciate che ricoprono i boschi: l’effetto cromatico prodotto sembra del tutto irreale, tanto da far credere agli Inuit, popolazione eschimese di antica stirpe, che si trattasse degli spiriti dei morti che di tanto in tanto facevano ritorno nella loro terra; da vedere tra febbraio e marzo e tra settembre e ottobre. Costo medio a coppia, all-inclusive: 1830 euro.

Mbombela Hall (SudAfrica), per il Safari. Si trova vicino alla provincia di Mpumalanga e c’è il Kruger National Park, che è il primo riferimento per chi vuole vivere l’esperienza del Safari, poiché oltre ad essere uno dei più grandi e curati parchi per i tour guidati, è anche l’unico dove si possono ammirare tutte le specie di animali presenti nel SudAfrica. Il periodo migliore per poter vedere gli splendidi animali nel loro habitat naturale, allo scoperto, è da dicembre a febbraio, che coincide con l’estate sudafricana. Costo medio all-inclusive: 1853 euro.

Agra (India) a visitare un’altra delle Meraviglie del mondo, il Taj Majal. E’ un prezioso tempio del 1632 che l’imperatore dell’epoca fece costruire per conservare le spoglie della sua moglie preferita, morta di parto. Il sontuoso palazzo è interamente costruito in marmo bianco e pietre preziose (ce ne sono 28 tipologie, tra cristallo, giada, diaspro e turchesi), che, unite alla particolare geometria dell’edificio, conferisce alla struttura una continua varietà cromatica: in base alla luce, il palazzo assume infatti colorazioni diverse. E’ affascinante anche la storia della realizzazione del Taj Mahal, che oltre ad essere costato migliaia di rupie all’imperatore per i materiali e la mano d’opera, pare sia costato la vita al suo architetto, che avrebbe così portato nella tomba il ‘segreto’ di questo mastodontico progetto. Qui si inizia a salire anche con i costi: la media a coppia, all-inclusive è di 2160 euro.

Phoenix (Arizona), per visitare la mitica gola del Grand-Canyon, simbolo mondiale del paesaggio desertico e montuoso. La gola, profonda quasi 2 mila metri, è stata creata nei secoli dall’erosione del fiume Colorado, che ha messo in luce i resti degli strati dell’era paleozoica e protozoica; è possibile ammirarli o dall’alto, scegliendo percorsi in elicottero, o da terra, con i tour in jeep su enormi lastre trasparenti, che lasciano vedere la profondità della gola in tutto il suo splendore. Costo medio a coppia, all-inclusive: 2233 euro.

Santa Cruz (Ecuador), a vedere l’arcipelago delle Galapagos. Si tratta di una delle zone vulcaniche più attive del mondo, da cui sono nate praticamente tutte le leggende esistenti sui pirati: la letteratura le chiama anche ‘isole incantate’ e una delle particolarità di quest’arcipelago è l’enorme varietà di fauna marina, tanto da essere oggetto degli studi di Darwin per la teoria dell’evoluzione della specie. Qui si sfiora la media dei 3mila euro a coppia, all’inclusive.

Cairns (Australia), nello stato del Queensland, a visitare la barriera corallina, la più grande formazione di rocce e corallo dei fondali marini: si estende per circa 300 km e si è formata nel corso dei secoli dal sedimento di cetacei, scheletri di fauna marina e coralli, che dà vita ad uno degli spettacoli della natura più affascinanti al mondo, poiché tra le cavità della barriera trova riparo e nutrimento un’innumerevole varietà di pesci, dando vita al più ricco e colorato ‘acquario vivente’ al mondo. Costo medio a coppia, all-inclusive: 3193 euro.

Cusco (Perù), a vedere Machu Picchu, il sito archeologico più importante dell’Impero Inca. Si tratta di un luogo inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, dove, oltre ad ammirare i resti di una delle civiltà più antiche e sofisticate, si possono anche ammirare le bellezze del paesaggio forestale amazzonico. Costo medio a coppia, all-inclusive: 3824 euro.

Lo studio condotto da TripAdvisor, rivela che i viaggiatori che pianificano in anticipano possono risparmiare fino all’83% sui tour e al 47% sugli hotel, rendendo esperienze da fare una volta nella vita più care decisamente più convenienti.

Inoltre, TripAdvisor rileva che il costo medio dei cosiddetti ‘viaggi da sogno’ varia in base al punto di partenza e gli italiani possono vantare il prezzo medio più basso (2.249€), seguiti da spagnoli (2.406€) e inglesi (2.667€);

i paesi di partenza più cari sono invece Australia (3.761€), Brasile (4.013€) e Singapore (4.163€).

La ricerca è stata condotta da Kantar TNS in collaborazione con TripAdvisor e i prezzi sono stati ricavati tramite ricerche telefoniche e dai dati delle tariffe su TripAdvisor relativi a hotel, tour e voli. I prezzi per ogni mercato (a eccezione di quelli relativi agli hotel) sono stati rilevati in valuta locale tra agosto e ottobre 2016. I prezzi relativi agli hotel in ogni mercato sono stati rilevati in Dollari statunitensi. La conversione in Euro è stata effettuata utilizzando il tasso di conversione di Oanda.com in data 4 ottobre 2016.

(ph. TripAdvisor)



In questo articolo: