Teramo promosso in serie D

lukasz_LenartTeramo. Il Teramo calcio torna in serie D. Dopo il fallimento e l’iscrizione al campionato di Promozione i biancorossi conquistano la seconda promozione in due anni. Il presidente Luciano Campitelli, dopo la scoppola di Mosciano, aveva invitato i tifosi teramani ad assistere gratuitamente alla partita contro il Guardiagrele.

Grande risposta dei tifosi del diavolo, accorsi allo stadio comunale di Piano D’Accio in 3.500 con lunghe code dopo le 14:30 all’uscita della Teramo-mare. Tutti vogliono festeggiare la promozione in serie D, soprattutto i giocatori che provano a chiudere fin dai primi minuti il match contro il Guardiagrele. Al decimo minuto e il bomber Orta a sfiorare il vantaggio. Dopo due minuti Lukasz Lenart indovina l’angolo giusto ed è tripudio sugli spalti: Teramo in vantaggio. Dopo il gol di Lenart la partita si spegne con il Guardiagrele inerme davanti alla voglia di festeggiare del Teramo che al 35′ avrebbe l’occasione di raddoppiare con Fiorotto, ma spara alto. Negli spogliatoi Di Felice chiede ai suoi di chiudere la partita e al 12′ ci pensa Bolzan ad esaudire i desideri del mister e di un’intera città. Dopo il raddoppio scende il sipario sulla partita: una dolce attesa del fischio finale che arriva alle 16:54. Il Teramo è in serie D: Campitelli e i tifosi in campo a festeggiare insieme alla squadra e allo staff tecnico (questa sera saranno ospiti della trasmissione Calcio d’Abruzzo a Teleponte).

Teramo-Guardiagrele 2-0

Teramo: Castorani, Coduti , Vitale, Kettlun, Celli, Chiavaroli, L.Lenart, Buonocore  (7’st Francia), Orta  (20’st Colancecco), Fiorotto  (27’st Taua), Bolzan. A disp. Di Toro, Di Furia, D. Lenart, Di Domenico. All. Di Felice

Guardiagrele: Bettoni, Marrone, Pisano  (24’st Colasante), Nicodemo, Di Felice, Primiterra  (32’st Stenta), Petre (20’st Di Meo), Santarelli, Prioteasa, Beniamino, Prodigo. A disp. Rullo, Costantino, Scioletti. All. Anzivino

Arbitro: Di Biase di Vasto

Reti: 11’pt L. Lenart, 15’st Bolzan