Eccellenza, Alba Adriatica-Paterno 1-0: decide Miani dal dischetto

ALBA ADRIATICA: Petrini, Di Nicola D., Picone, Cichella S., Fabrizi, Di Sante, Foglia, Passamonti (21’ st Petrarulo), Miani, Pantoni (40’ st Riccitelli), Esposito (21’ st Schiavoni). A disp. Verissimo, Di Serafino, Di Quirico, Branno, Di Renzo, Montecchia. All. Cichella A.

 

 

PATERNO: Cambise, Mancinelli, Prosia, Medici, Ciuffini (11’ pt Della Rocca), Kone, Vittozzi, Mascolo, Tofani, Fusarelli (39’ st Giovagnorio), Altissimi (6’ st Luzzi). A disp. Pizzoferrato, Orlandi, Panichi, Lupiani, Di Nicola M.. All. Ruscitti

Arbitro: Pizii di  Teramo   (Ciocca-Di Nardo)

Rete 44’ pt Miani rig. (A)

Note . 12’ st espulso Prosia per doppia ammonizione. Ammoniti Esposito, Cambise, Di Nicola M. (dalla panchina). Angoli 6-1 per l’Alba, spettatori 100 circa. Recupero 2’ pt, 3’ st

Alba Adriatica. Un rigore di Mani, sul finire del primo tempo (contestato dagli ospiti), porta in dote tre punti all’Alba Adriatica che riprende la sua corsa. Match in ogni caso gestito costantemente dai rossoverdi.

 

La squadra di Cichella, che accorcia sul Lanciano, trova il gol-vittoria al 44′. Pantoni si incunea in area e viene contrastato da Medici. Riesce a servire Miani che conclude out. Il direttore di gara, però, indica il dischetto. Dopo lunghe proteste, il bomber fa centro. Locali che in ogni caso hanno sciupato molto in fase offensiva. Mentre il Paterno non si è mai reso pericoloso durante l’arco della contesa.

A margine della sfida, da evidenziare le condizioni del terreno di gioco.