Sambuceto, l’intervista a Perrotta

San Giovanni Teatino. “È stata una partita abbastanza sfortunata», esordisce così Andrea Perrotta, commentando la sconfitta del Sambuceto con l’Angizia Luco, “Sapevamo che loro fossero una buona squadra, anche se non ci hanno creato grossi pericoli. Noi invece abbiamo avuto diverse occasioni, ma non siamo stati bravi a finalizzarle. La sconfitta ci ha segnato parecchio perché fa male prendere gol su rigore a 5 minuti dalla fine. Però ci rimbocchiamo le maniche e guardiamo avanti, a partire da domenica prossima”.

 Un’analisi lucida della sconfitta di misura patita dai viola alla Cittadella dello Sport, quella del giovanissimo centrocampista sambucetese.
Con mister Montani il classe ’99 nelle ultime settimane sta trovando spazio con continuità nella zona nevralgica del campo.

 Un ruolo, quello di mediano davanti alla difesa, che il giovane centrocampista sembra apprezzare particolarmente: «È un ruolo che mi piace molto perché provo a dare i tempi alla squadra. Il mister mi chiede di schermare e di costruire il gioco, e soprattutto di essere ordinato».

 Mansioni di grande responsabilità quelle che l’allenatore sta cercando di inculcare nel mediano viola, sulle quali il giovanissimo giocatore si esprime così: “Le responsabilità non sono un peso perché sento la fiducia del mister e dei compagni, che mi spingono a dare il massimo e a fare bene. Poi, in queste condizioni la prestazione viene da sé”.

 La striscia di quattro risultati utili consecutivi, conditi da ben tre vittorie (e un pareggio) è stata interrotta proprio nello scorso weekend, e domenica prossima il Sambuceto sarà impegnato in quel di Lanciano.

 Una sfida di prestigio per il campionato di Eccellenza, come si evince dalle stesse parole di Andrea Perrotta: «Sicuramente ci aspetta una partita tosta, ma che tutti vorrebbero giocare. Andiamo in casa di una squadra costruita per vincere e in uno stadio che recentemente ha visto i fasti della Serie B. Dal canto nostro ripartiremo dall’atteggiamento e dalla voglia che ci ha contraddistinto in queste ultime uscite».