Serie D, 2-2 tra Notaresco e Cesena: romagnoli rimandano la festa

Finisce 2-2 tra Notaresco e Cesena, con i romagnoli che rimandano la festa promozione vista la concomitante vittoria del Matelica sulla Savignanese

I rossoblù hanno un buon inizio, con Salvatori che già al 2’ gira di testa ma alto un cross dalla destra. E’ ancora Notaresco al 10’, con un pallonetto di Candellori che però non trova lo specchio della porta. Il Cesena risponde un minuto più tardi quando Tonelli imbecca Capellini che viene chiuso in calcio d’angolo. Due minuti più tardi la formazione romagnola ci prova con Alessandro che trova però sulla sua strada Monti a negargli il gol. La gara poi cala di ritmo ed occasioni, con il Cesena che desta i presenti prima di rientrare negli spogliatoi. Al 39’ Benassi gira di testa un calcio di punizione per portare in vantaggio i romagnoli.

Al 2’ è subito Cesena con Tonelli che da calcio d’angolo trova in area Biondini, il cui colpo di testa è alzato in corner da Monti con un bell’intervento. Quando la Savignanese pareggia temporaneamente i conti, i 350 tifosi romagnoli presenti al Bonolis, esultano. In campo invece è il Notaresco a rendersi pericoloso, con Minella che di prima intenzione chiama Agliardi all’intervento per mettere il pallone in angolo. Dagli sviluppi, Noce e Dalmazzi vanno a contatto con il direttore di gara che assegna il calcio di rigore al Notaresco per il fallo subito proprio dal difensore rossoblù. Minella, dal dischetto, spiazza Agliardi e riporta la gara in parità. Per il Cesena la partita cambia quindi nel giro di pochi minuti, ma al 20’ i romagnoli si fanno di nuovo pericolosi: Monti è molto bravo ad opporsi al tentativo di Munari, poi Alessandro raccoglie la sfera e pennella per Tonelli che però alza sopra la traversa. Due minuti dopo è la formazione di Cudini a farsi vedere, con Minella che gira un calcio di punizione di Cancelli ma Agliardi si fa trovare pronto sul palo più lontano per mettere in angolo.

Come nel primo tempo poi i ritmi calano ma la gara si accende di nuovo nel finale: su azione insistita del Cesena, Fortunato, entrato al posto di Capellini, fa partire un tiro su cui Monti non arriva e che riporta avanti i romagnoli. I giochi però non sono chiusi perché, in pieno recupero, Candellori è più lesto di tutti ad approfittare di una difesa romagnola incerta per depositare il pallone alle spalle di Agliardi per quello che sarà il definitivo 2-2.

NOTARESCO – CESENA 2-2

Notaresco: Monti; Di Stefano (42’st Fabriani), Salvatori, Dalmazzi, Sieno; Candellori, Marcelli (35’st Fiscaletti), Bontà; Cancelli (31’st Laringe), Minella, Moretti. A disp.: D’Ostilio, Colonna, Fidanza, Blando, Collevecchio, Rui. All.: Cudini.

Cesena: Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri (46’st Rutjens); De Feudis (34’st Tola), Biondini; Tonelli, Alessandro, Munari; Capellini (23’st Fortunato). A disp.: Moreira Bedendo, Marfella, Viscomi, Zamagni, Campagna, Mantovani. All.: Angelini.

Arbitro: Virgilio di Trapani.

Reti: 39’pt Benassi; 15’st rig. Minella; 45’st Fortunato; 47’st Candellori.

Note: spettatori 1357; ammoniti Benassi, Noce, Cancelli; recupero 5’ nel st.



In questo articolo: