Serie D, Jesina-Real Giulianova 1-0. Pessima prova dei giallorossi

E’ finita così, con la Jesina a raccogliere gli applausi dei propri sostenitori per il primo successo stagionale e con i giocatori del Giulianova a testa bassa a rapporto dai propri ultrà, amareggiati per la pessima figura offerta.

Non un solo tiro in porta per i giallorossi, che hanno ancora una volta sfoderato l’ormai classica prestazione da trasferta. L’1-0 con cui i marchigiani hanno chiuso l’incontro è persino bugiardo perché i padroni di casa hanno sfiorato a più riprese il raddoppio. E non è un caso che il migliore tra gli ospiti alla fine è risultato essere il portiere Di Piero.

I leoncelli, che in settimana hanno affidato la panchina all’esperto Sauro Trillini, hanno iniziato subito a testa bassa e anche con un certo ordine, nonostante le pessime condizioni del manto verde del Carotti. Cruz Pereira e Villanova sono in giornata di grazia. Già al 6′ potrebbero far male, ma l’azione viene fermata per un off side di Cruz che per la verità appare più che dubbio. Il vantaggio la Jesina lo trova al 13′ con un bel pallonetto di Villanova dopo l’ennesima infilata della retroguardia giuliese.

Poco filtro a centrocampo e grosse difficoltà sugli esterni per la truppa di Federico Del Grosso. Nel Giulianova si fa male Di Paolo a metà tempo, dentro Vitelli. Ma è la Jesina a sfiorare il raddoppio piuttosto che il Giulianova il pareggio. E’ super Di Piero nella deviazione sulla rasoiata di Pigozzi dopo una palla allontanata male dalla retroguardia. A fine primo tempo Del Grosso prende la via degli spogliatoi piuttosto contrariato. Ma nonostante la strigliata, la truppa giuliese torna in campo a scarto ridotto. Verruschi acciaccato tra i locali resta in sala massaggi, dentro Maggioli che a turno chiude bene su Fioretti e su Vitelli. La Jesina a tratti dà l’impressione di arretrare il raggio d’azione per poter colpire di rimessa. E in più di una circostanza Cruz e Villanova mandano in affanno la retroguardia ospite. Errico con una bordata da fuori fa correre un brivido a Di Piero. Notte fonda per il Giulianova al minuto 24′ quando Gueye con un’entrataccia rimedia il rosso. E poco dopo è la parte superiore della traversa a negare il gol ai locali sullo splendido tiro di Barchiesi.

L’incontro si chiude con i marchigiani in avanti legittimando il vantaggio. Tre punti che consentono di abbandonare l’ultimo posto in classifica e di guardare al futuro con maggiore speranza verso quel traguardo, che si chiama salvezza, ad oggi ancora irraggiungibile. Per il Giulianova martedì alla ripresa degli allenamenti si profila un faccia a faccia tra il tecnico Del Grosso e i giocatori.



In questo articolo: