Serie D, partenza ad handicap: il Notaresco battuto dal Porto Sant’Elpidio viene raggiunto in testa

ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO: Mariani, Frinconi, Perini, Nicolosi, Borgese, Ficola, Fermani (23’ st Mazzieri), Miccoli (47’ st Diarra), Maio, Cuccu’ (35’ st Niane), Ruzzier (19’ st Palestini). A disposizione: Faini, Manoni, Orazi, Morazzini, Giuli. Allenatore: Eddy Mengo

SN NOTARESCO: Scotti, Di Stefano, Canalicchio, Raffaello (32’ pt Liguori), Salvatori, Pomante, Marcelli (12’ st Mele), Frulla, Romano, Cancelli (46’ st Faggioli), Gaetani (19’ st Stivaletta). A disposizione: Monti, Gallo, Morganti, Blando, Ghiani. Allenatore: Roberto Vagnoni

ARBITRO: Senthuran Lingamoorthy di Genova (Paolo Cipolletta e Emanuele Renzullo)

RETI: pt 7’ Ruzzier, 24’ Miccoli; st 38’ Romano (rig.)

NOTE: Ammoniti: Ruzzier, Miccoli, Cancelli, Nicolosi, mister Vagnoni. Allontanato, al 16’ della ripresa, con rosso diretto, il fisioterapista del SN Notaresco, Riccardo Fini. Angoli: 1-9. Recuperi: pt 1’ st 5’.

 

Monte San Giusto. A Villa San Filippo il Notaresco perde la terza gara del girone di ritorno e viene raggiunto in testa, dopo una lunga fuga, dal Matelica. La brusca frenata dei rossoblù, però, ha l’effetto di compattare il gruppo di testa. Ora nello spazio di 4 punti, sono comprese ben 4 squadre. L’avvio di partita del Notaresco è choc. Il Porto Sant’Elpidio, di riflesso, parte tenendo alti i giri del motore trovando due reti in rapida sequenza. Da quel momento, la squadra di Vagnoni (orfana di Sansovini), prova a risalire la china. Ma l’impresa è tutt’altro che semplice. Nel finale Romano, dal dischetto, accorcia. Ma l’esito della contesa non cambia.