Sesto blitz esterno consecutivo del Chieti: 1 a 2 in rimonta all’Amiternina e vola a + 8

Scoppito. Il Chieti F.C. non si ferma più! i neroverdi vincono a domicilio in casa dell’Amiternina per 1 a 2 con un’altra super rimonta. I gol tutti nel primo tempo: apre le marcature in avvio di gara Angelone con un preciso colpo di testa. Nel finale dei primi 45′ minuti arriva il break decisivo teatino con Miccichè e Marwan che regalano tre punti di inestimabile valore e fanno volare la truppa di mister Lucarelli a 51 punti, a + 8 dalle inseguitrici Sambuceto e Torrese, con i teramani che hanno vinto per 4 a 1 sui viola.

Per la capolista è un’altra prova di forza dopo quella di sette giorni fa in casa contro i Nerostellati. Mister Alessandro Lucarelli, nel consueto 4-3-3, rilancia dal primo minuto Mattia Rodia al posto dello spagnolo David Toro che inizialmente si accomoda in panchina. Torna anche Marwan nell’undici titolare. A centrocampo confermatissimo il trio Morales – Farindolini e Marfisi. Nei padroni di casa rientra dopo la squalifica l’ex di turno Elvis Felli e nel 3-5-2 disegnato da mister Angelone la sorpresa è l’esordio da titolare dal primo minuto in attacco del giovanissimo Angelone, classe 2000, a far coppia con Santirocco.

La prima emozione del match la regala Farindolini dopo quattro giri di lancette, su perfetto cross di Ronzino, tenta la botta secca solo davanti a Rossetti che è bravo a respingere il tiro del centrocampista con Romano che spazza in corner per evitare altri pericoli. L’Amiternina al primo affondo passa in vantaggio: corre il 7′ minuto, punizione dalla trequarti calciata da Tuzi, raccoglie di testa Angelone lesto ad insaccare all’angolino basso alla sinistra di Alonzi. I neroverdi non si scompongono e incitati dai circa 150 tifosi a seguito, vanno vicino al pari al 15′ dopo un corner battuto da Morales attraversa tutta l’area di rigore con Di Ciccio, lasciato solo dalla retroguardia scoppitana, in scivolata non riesce a fare centro. Il Chieti F.C. è sempre vivo e comanda le operazioni, l’Amiternina agisce prevalentemente di rimessa. Al 35′ c’è il primo cambio nei padroni di casa: esce Tinari ed entra Marchetti. Dopo tre minuti, il Chieti F.C. trova il giusto pari: Delgado dalla bandierina mette in area un pallone dove Miccichè è prontissimo sul secondo palo per battere a rete e firmare il suo quattordicesimo gol stagionale in campionato. Sulle ali dell’entusiasmo, dopo cinque minuti, al 43′ assolo da applausi di Marwan che salta come birilli un paio di avversari e scaraventa in rete con un rasoterra preciso dal limite dell’area il gol del vantaggio teatino.

Nella ripresa il Chieti F.C. continuare a graffiare la retroguardia di casa con un bell’assist di Delgado per Marfisi che in diagonale tenta di beffare Rossetti, ma l’ex Felli ci mette una pezza ed evita la terza marcatura. I minuti centrali della secondo tempo sono favorevoli ai padroni di casa alzano il ritmo e tentano di mettere apprensione alla retroguardia formata da Di Ciccio e Ricci, con la conclusione di Marchetti ribattuta da un difensore, e poco dopo al 62′ con una punizione calciata dalla sinistra da Tuzi, ma Felli da buona posizione di testa non inquadra lo specchio della porta. Dopo un minuto mister Lucarelli effettua il primo cambio in casa Chieti F.C.: fuori Delgado per David Toro. Ancora giallorossi pericolosi dalle parti di Alonzi con la conclusione senza fortuna di Santirocco che si spegne sull’esterno della rete. Ancora forze fresche nel reparto nevralgico del campo con l’ingresso di Pacella al posto di Farindolini. Nell’Amiternina entrano Facecchia, Pezzotti e De Michele per Fantauzzi, Di Alessandro e Angelone. Cambio anche tra pali con Ludovisi che rimpiazza Rossetti. All’80’ Miccichè, prima di abbandonare il terreno di gioco per Calvarese, tenta di scardinare la difesa di casa e trova lo spazio per servire Rodia che a volo tira sul secondo palo, ma ancora una volta è provvidenziale l’intervento in scivolata di Felli che evita la gioia del gol all’esterno d’attacco. Nel finale di gara proprio il neo entrato Pezzotti non inquadra lo specchio della porta, mentre al 90′ l’arbitro Torregiani di Civitavecchia estrae il rosso diretto nei confronti di Morales per un brutto fallo sul nuovo entrato De Michele. Dopo due minuti dei cinque di recupero, stessa sorte tocca a Romano che lascia in dieci l’Amiternina, dopo un altro fallo da censura su Marwan.

Il Chieti F.C. dopo il fischio finale può alzare le braccia al cielo e festeggiare insieme ai tifosi la sesta vittoria esterna consecutiva e toccare quota 50 gol in campionato. Non c’è tempo per tirare il fiato che alle porte, mercoledì 6 Febbraio alle ore 18:00, presso il rinnovato stadio di Silvi Marina ci sarà la finale di Coppa Italia regionale proprio contro l’Amiternina. Per quanto riguarda il campionato, domenica prossima all’Angelini arriverà la visita del Cupello.

IL TABELLINO
AMITERNINA SCOPPITO – CHIETI F.C. 1922 1-2 (1-2)
AMITERNINA SCOPPITO: Rossetti (76’st Ludovisi), Romano, Felli, Tuzi, Di Alessandro M., Angelone (76’st De Michele), Fantauzzi (54’st Facecchia), Di Alessandro D. (72’st Pezzotti), Santirocco, Alfonsi, Tinari (37’pt Marchetti) A disposizione: Fischione, Dilillo, Di Menico, Cittadoni Allenatore: Vincenzino Angelone.
CHIETI F.C. 1922: Alonzi, Ricci, Micciché (81’st Calvarese), Marfisi, Farindolini (76’st Pacella), Delgado (67’st Toro), Morales, Rodia, Ronzino, Marwan, Di Ciccio. A disposizione: Salvatore, Di Natale, Di Lallo, Scutti, Di Marco, Cellucci. Allenatore: Alessandro Lucarelli.
ARBITRO: sig. Torreggiani (sez. Civitavecchia)
MARCATORI: 7’pt Angelone (AM), 38’pt Micciché (CH), 43’pt Marwan (CH)
AMMONITI: Fantauzzi (AM), Miccichè(CH), Marwan(CH), Delgado (CH), Alonzi (CH)
ESPULSI: Morales (CH) al 90′, Romano (AM) al 90+2′
NOTE: Recupero: 1’pt e 5’st. Corner: 2-7