74°Trofeo Lido delle Rose, trionfo per la Sapori Veri Roseto versione “Under 16”

SAPORI VERI ROSETO – BENACQUISTA LATINA 66-61

ROSETO: Ndzie 1, Pugliatti 5, Lattin 10, Giordano 6, Visintin 14, Menalo 18, Canka 3, Nikolic 4, Fokou, Adeola 5, Ghirlanda, Pierich n.e. Coach Germano D’Arcangeli

LATINA: Romeo 5, Di Pizzo 4, Cassese 13, Pepper 8, Ancellotti 5, Raucci 4, Di Ianni , Di Prospero n.e. , Musso 11, Mc Gaughey 11. Coach Franco Gramenzi

NOTE: parziali 12-17; 32-33; 42-45; 66-61. Tiri da due Roseto 20/41, Latina 15/30. Tiri da tre 2/15, 8/31. Tiri liberi 20/25, 7/10. Rimbalzi 42(15+27), 32(11+21)

La Sapori Veri Roseto, imbottita di quindicenni e sedicenni, conquista il 74°Trofeo Lido delle Rose battendo 66-61 la Benacquista Latina. Nelle fila dei giovani terribili di D’Arcangeli, da segnalare le prestazioni super del classe 2004 Visintin e del diciassettenne croato Menalo, miglior realizzatore con 18 punti.

Gli Sharks tornano a vincere il torneo di casa a diciott’anni dall’ultima (nel 2001, con la squadra guidata da Cavina che militava in A1).

Parte meglio Roseto, avanti 3-0 dopo 2’. Primi due punti per la Benacquista siglati da Ancellotti dalla lunetta. Dopo aver toccato cinque lunghezze di vantaggio, gli Sharks subiscono uno 0-9 di parziale che permette a Latina di passare a condurre sul 7-11 a cavallo fra 5’ e 6’. I ragazzi di Gramenzi chiudono la frazione avanti 12-17.

La Sapori Veri ritrova la parità sul 20-20 grazie a due canestri di Giordano, così Gramenzi chiama il suo primo time-out. Fra i baby talenti di D’Arcangeli, brilla anche Visintin che permette ai padroni di casa di rimettere la testa avanti. 27-24 il punteggio a favore di Roseto al 15’. Nuovo black-out per il quintetto locale, che nel giro di tre minuti subisce un nuovo 0-9 di parziale che rimette Latina sul +6. Gli Sharks chiudono bene il periodo realizzando con Lattin da posizione ravvicinata e con Menalo allo scadere da tre punti, rientrando negli spogliatoi sul 32-33. Top scorer per la Sapori Veri il classe 2004 Visintin con 8 punti, 9 per Musso nella Benacquista.

Polveri bagnate dopo l’intervallo lungo: le squadre sparano a salve per quattro minuti e mezzo, prima del tap-in di Ancellotti: 32-35 al 25’. Allungo deciso di Latina, che tocca il suo massimo vantaggio sul +9. Come già accaduto nella seconda frazione, Roseto riesce ad assottigliare il divario nelle battute conclusive con sei punti in fila che le permettono di arrivare al 30’ sul 42-45.

Una bomba di Menalo riporta immediatamente il punteggio in parità. Roseto avanti con una magia di Visintin ma dall’altra parte arriva una tripla di Romeo che permette alla Benacquista di cacciare nuovamente la freccia. Gli Sharks però sono agguerriti, con lo scatenato quindicenne Visintin che serve un cioccolatino ad un altro giovanissimo, Pugliatti, per il 52-48 che costringe Gramenzi a chiamare time-out a 6’20”dalla conclusione. La musica però non cambia a stretto giro, con Menalo che confeziona un 2+1 su assist dell’onnipresente Visintin. Si rivede Mc Gaughey ma dall’altra parte Menalo schiaccia il 57-50 al 35’. +9 Sapori Veri firmato da Adeola. 61-55 al 37’ dopo la tripla di Cassese. Roseto + 8 a 2’ dalla fine con i ragazzi di Gramenzi che si affidano prevalentemente alle conclusioni da tre punti. Latina però non riesce più a creare particolari grattacapi ai padroni di casa, che trionfano 66-61.

Nella finale per il 3° e 4° posto, i Lions Bisceglie si tolgono la soddisfazione di battere l’Eurobasket Roma per 74-72.

EUROBASKET ROMA – LION BISCEGLIE 72-74

EUROBASKET ROMA – LIONS BISCEGLIE 72-74 ROMA: Miles 14, Vigliarisi 4, Fanti 3, Loschi 10, Cicchetti 6, Fattori 8, Chinellato 2, Sacchettini 9, Taylor 16, Graziani. Coach Luciano Nunzi

BISCEGLIE: Quarto Di Palo n.e, Maresca , Zugno , Dri 11 , Chiriatti 3 , Drigo 10 , Marini 22, Rossi 11 , Cantagalli 15 , Mazzarese 2. Coach Gigi Marinelli

Note: parziali 19-22, 36-39,52-54, 72-74)