Alba Adriatica, beach volley: i vincitori della tappa del tricolore under 21

Alba Adriatica. Tobia Marchetto e Alberto Di Silvestre in campo maschile e Claudia Scampoli e Nicol Bertozzi tra le ragazze hanno vinto la tappa di Alba Adriatica del campionato italiano Under 21 di beach volley “8° Memorial Lorenzo Cinì”, svoltosi alla Beach Arena Europa Acciai dello stabilimento Al Faro, dove la Beach Sport con il suo l’intero staff hanno accolto tutta la colorata carovana con professionalità e affabilità.

 

Marchetto e Di Silvestre hanno vinto una particolarissima finale, peraltro disputatasi con condizioni meteo fortemente avverse, che metteva di fronte i fratelli Di Silvestre, visto che dall’altra parte della rete c’era Paolo Luigi, insieme a Edgardo Ceccoli. Terzi sono giunti Marco Maletti e Samuele Cottafava, che nella finalina di consolazione hanno battuto Loglisci e Mian.

In campo femminile Scampoli e Bertozzi hanno battuto nettamente Alice Eaco e Alice Pratesi, mentre sul gradino più basso del podio sono salite Annalisa Mirabelli ed Elisa Tonello, che hanno regolato Ilaria Ottaviani e Sharin Rottoli. Miglior giocatore del torneo è stato eletto Edgardo Ceccoli, mentre la Mvp femminile è stata individuata in Claudia Scampoli.

Hanno preso parte alla cerimonia conclusiva della tappa il consigliere del Comune di Alba Adriatica con delega allo sport Pietro Temperini, il consigliere regionale della Fipav Abruzzo Roberto Esposito, Franco Cinì, il consigliere del comitato territoriale della Fipav Abruzzo Nord Ovest Teramo-L’Aquila Luigi Provvisiero, Pasquale De Simone, supervisore tecnico, Davide Crescentini, supervisore arbitrale, e tutto lo stato maggiore della Beach Sport con il presidente Lino Antonini, Christian Di Berardino, Stefano Zaccaretti e Sandro Zivelli.

Al termine delle premiazioni l’organizzazione ha consegnato una targa ricordo a Franco Cinì in ricordo del figlio Lorenzo, giocatore di pallavolo tragicamente scomparso nel terremoto dell’Aquila del 2009, mentre Luigi Provvisiero, a nome del comitato territoriale della federazione, ha donato una targa a Di Berardino, in segno di riconoscenza per l’ottimo lavoro svolto.

L’organizzazione della tappa è stata curata dalla Beach Sport, insieme allo stabilimento Al Faro, al comitato nazionale della Fipav e al comitato regionale dell’Abruzzo, al comune di Alba Adriatica e alla Beach Arena Europa Acciai.