Ancora overtime al PalaMaggetti: Roseto la spunta su Mantova

ROSETO SHARKS – POMPEA MANTOVA 73-68 dopo un tempo supplementare

ROSETO: Person 5, Rodriguez 9, Ianelli n,e, Penè, Nikolic 4, Eboua 18, Bayehe, Sherrod10 , Akele14 , Panopio n,e, Pierich 8, Bushati 5. Coach Germano D’Arcangeli

MANTOVA: Guerra n.e., Veideman 16, Morse 8, Poggi 6, Raspino 13, Visconti 3, Ferrara, Albertini n.e, Ghersetti 11, Maspero 11. Coach Alessandro Finelli

ARBITRI: Bartoli, Wassermann, Almeriogogna

Note: parziali 22-11; 36-25; 47-47; 61-61; 73-68 . Tiri da due: Roseto 18/49, Mantova 16/35. Tiri da tre 7/23; 9/28. Tiri liberi 16/21; 9/13. Rimbalzi 43(29+14);39 (30+9)

 

La Pompea Mantova spreca al supplementare una ghiotta opportunità per ottenere il secondo colpo esterno stagionale. Il Roseto Sharks  (per la quarta volta al supplementare nelle ultime sei gare) ha la meglio 73-68 al termine di un overtime che aveva visto partire meglio i ragazzi di Finelli, protagonisti di una gara a due volti: disastrosi nella prima metà di gara, molto più positivi nella ripresa.

Il classe 2000 rosetano Eboua inaugura il match con sette punti nei primi due minuti di gara. Nel mezzo la Pompea va a segno col solo Ghersetti. Mantova però fatica terribilmente a trovare la via del canestro e Finelli prova a cambiare le carte in tavola, gettando nella mischia Maspero al posto di Visconti. Lo schiaccione di Nikolic porta il punteggio sul 13-7 al 5’. Ghersetti prova a tenere in piedi i suoi ma gli Sharks vanno ancora a segno con lo scatenato Eboua (già in doppia cifra) da tre punti e con Sherrod: time-out sul 18-9. Si sblocca Veideman dalla lunetta ma alla fine del primo quarto il risultato punisce i biancorossi per 22-11.

Seconda frazione da sbadigli, con Mantova che continua a sbagliare l’impossibile in fase offensiva. Per fortuna degli Stings nell’arco dei quattro minuti successivi il quintetto locale trova soltanto due canestri di Akele. Allo scoccare del 15’ Raspino realizza il 26-13. Gli ospiti tornano sul -10 grazie a una tripla di Visconti. Ultimo minuto favorevole agli Sharks con i timbri di Person, Sherrod e Eboua in  alley-oop; allo scadere però arriva la bomba di Poggi che manda le squadre negli spogliatoi sul 36-25.

Mantova in tre minuti torna sul -2, time-out D’Arcangeli sul 36-34 al 23’.  Veideman e Morse falliscono una doppia opportunità per impattare, dalla parte inversa Rodriguez colpisce da tre. Al 25’i ragazzi di casa sono avanti 40-37.  Gli Sharks però sono ancora in bambola e la rimonta mantovana continua. Morse impatta con l’alley-oop del 42-42 e Veideman firma un paio di azioni dopo il primo vantaggio ospite. I biancazzurri rimettono la testa avanti con una tripla di Pierich ma al 30’ il risultato è in parità: 47-47.

Fase favorevole per Roseto, con Bushati che fallisce la tripla del possibile +8: Sharks avanti di cinque al 33’. Finelli è costretto al time-out dopo che Pierich realizza il 57-50 a 6’40”dal termine. Mantova assottiglia il divario, -3 al 35’. Al 39’ invece,  sul 61-56, Morse schiaccia e subisce il fallo da Bushati: dentro il libero supplementare. Rodriguez sbaglia due volte da sotto canestro, così come Visconti da tre punti ma gli ospiti guadagnano una rimessa in attacco, sfruttata con Maspero che in penetrazione impatta a 5,7” dalla fine.  Rodriguez allo scadere non trova la bomba della vittoria: 61-61, si va al supplementare.

½ di Ghersetti dalla lunetta e bomba di Maspero, Mantova subito +4. Sherrod rimedia per i suoi. 63-66 al 43’ dopo un libero di Morse. Rodriguez colpisce da tre punti, riportando il punteggio in parità a 93 secondi dalla fine. L’italo-dominicano recupera palla e Akele segna il +2 rosetano. Bushati, dopo una serie di disastri, trova la bomba del 71-66. Raspino tiene vive le speranze mantovane ma due liberi di Akele chiudono la pratica in favore dei padroni di casa.