Calcio a 5, brutto ko per la Lisciani Teramo contro l’Area L’Aquila (5-0)

La Lisciani Teramo cade 5-0 contro l’Area L’Aquila nello scontro diretto che avrebbe potuto garantire la salvezza matematica ai biancorossi. Prestazione tra le peggiori della stagione e ora la permanenza in C1 non dipende più unicamente da se stessi. 

Primo squillo di marca aquilana con un diagonale mancino di Eliseo che manca di poco il bersaglio. Poco dopo, lo stesso Eliseo serve lo smarcato Giorgini che, da pochi passi, trova la straordinaria risposta di Cipollini. Al 7’, Giorgini ci riprova dalla media distanza e indirizza a fin di palo, ma ancora Cipollini gli sbarra la strada e mette fuori. Insiste l’Area con un tiro di Eliseo dall’out di sinistra che centra l’incrocio dei pali e poi torna in campo. La Lisciani si fa vedere al 10’ con una punizione di Di Ruggiero dalla destra a liberare al tiro Marini che manca il bersaglio. I biancorossi pareggiano il conto dei legni con un violento mancino di Di Ruggiero deviato da un difensore che centra la traversa. Al 16’arriva il gol aquilano: Eliseo si defila sulla sinistra e scarica verso Bizzarri che, ben appostato sul secondo palo, insacca l’1-0. La reazione ospite porta alla conclusione Passamonti che, dopo aver lasciato sul posto un avversario, trova la parata bassa di Cocciolone. Cipollini evita il bis prima su un destro di Bizzarri e poi su un mancino dalla distanza di Gentile diretto all’incrocio. Ulteriore brivido per i ragazzi di mister Di Cesare quando Bizzarri scarica rasoterra su punizione e trova l’opposizione di un uomo sul palo. La Lisciani torna a pungere con un mancino dalla media distanza di Di Ruggiero che viene deviato in corner da un difensore. In pieno recupero, sugli sviluppi di una punizione, Eliseo insacca il 2-0. Si va così all’intervallo, con i teramani parsi troppo passivi rispetto agli avversari. 

In avvio di ripresa, Agrusti scarica dal limite centralmente e Cipollini ribatte senza patemi. Subito dopo, violento tiro di Giorgini da centrocampo, il portiere devia di nuovo. All’8’, Bizzarri batte una punizione dal limite che buca la barriera e si insacca per il 3-0. Lisciani che si sbilancia e subisce un clamoroso contropiede con Eliseo che si presenta davanti a Cipollini e centra il palo. Ospiti distratti e Bizzarri, a metà frazione, sfiora il 4-0 con un destro dal limite che esce di poco. Subito dopo, Gentile riceve dallo scatenato Bizzarri e colpisce la parte alta della traversa. Capovolgimento di Fronte e Cocciolone si distende per evitare il gol biancorosso su un fendente di Novelli. Lisciani che va vicina alla marcatura anche con un tocco ravvicinato di Marini che va alto di poco. Area due volte vicina alla rete con Gentile, ma in entrambe le circostanze è decisivo Cipollini. Il poker aquilano, però, arriva con l’ennesimo piazzato dal limite di Bizzarri che supera la retroguardia ospite. La giornata nera della Lisciani prosegue quando, sulla sirena, Eliseo insacca da posizione ravvicinata il 5-0 beffando il neoentrato Di Baldassarre, al rientro dopo un lunghissimo infortunio. Finisce così un sabato da dimenticare per la Lisciani, che settimana prossima osserverà il turno di riposo prima di giocarsi la salvezza il 30 marzo contro l’Hatria al Pala Binchi. 

Area L’Aquila – Lisciani Teramo 5-0 (2-0 pt)

Area L’Aquila: Cocciolone, Agrusti, Giorgini, Gentile, Eliseo, Marchetti, Bizzarri, Marotta, Scipione, Tortiello, Fiaschetti, Santilli. All. Ianni.

Lisciani Teramo: Di Baldassarre, Passamonti, Compagnoni, Di Ruggiero, Di Giovanni, Di Giandomenico, Novelli, Ruscioli, Marini, Luzii, Cipollini. All. Di Cesare
Arbitri: Alberto Onesti (Pescara), Andrea Fiasca (Avezzano)

Marcatori: 3 Bizzarri (A), 2 Eliseo (A)

Ammoniti: Passamonti (T), Di Ruggiero (T), Compagnoni (T), Novelli (T)

Espulsi: Nessuno

Recupero: 2’ pt; 2’ st



In questo articolo: