Gli Sharks spaventano Ravenna ma vengono sconfitti dall’Orasì

ORASI’ RAVENNA – SAPORI VERI ROSETO 81-69

RAVENNA: Farina n.e, Potts 16, Jurkatamm 9, Thomas 17, Chiumenti 3, Marino 10, Zanetti n.e, Treier 8, Venuto 9, Seck, Sergio 9, Bravi n.e. Coach Massimo Cancellieri

ROSETO: Mabor, Lattin, Giordano 10, Menalo 6, De Fabritiis 10, Canka 2, Nikolic 10, Fokou n.e, Sebastianelli n.e, Ciribeni 4, Bayehe 18, Pierich 9. Coach Germano D’Arcangeli

ARBITRI: Ursi, Barbiero, Doronin

Note: parziali 17-20; 43-37, 62-45. 81-69. Tiri da due Ravenna 9/24, Roseto 13/29. Tiri da tre 15/36, 10/21. Tiri liberi 18/23, 13/20. Rimbalzi 34 (22+12), 39 (28+11)

Cede con l’onore delle armi la Sapori Veri Roseto al cospetto dell’Orasì Ravenna, che vince a domicilio 81-69. I ragazzi di Cancellieri, dopo aver condotto di diciassette lunghezze al termine della terza frazione, tremano nel finale, quando gli Sharks rientrano sul -5 a cento secondi dalla fine. Nelle battute conclusive però i padroni di casa riprendono il controllo della gara portando la vittoria in cascina.

LA CRONACA

Polveri bagnate nei primi 3’ di gara, con le due squadre che litigano con i ferri avversari. Ci pensa Menalo a sbloccare il risultato con una tripla. I padroni di casa replicano portandosi avanti nel punteggio. Al 5’ però è Roseto ad essere in vantaggio 5-7 grazie a due canestri di Bayehe. La serie di sorpassi e controsorpassi prosegue con Ravenna che allunga sul +3 ma che deve fare i conti con Pierich, che con un 3+1 permette agli Sharks di cacciare ancora la freccia; il capitano biancazzurro si ripete poco dopo dalla lunga distanza e lancia i suoi sul 12-16 dopo 8’. Bayehe stoppa in difesa e sigla in attacco il +6 Sapori Veri che “obbliga” Cancellieri a chiamare time-out. Il quintetto locale dimezza il divario prima della fine della frazione, che termina sul 17-20.

 

D’Arcangeli getta nella mischia Ciribeni che si presenta subito centrando i primi due punti della sua gara. Ravenna però rimane a contatto ed al 13’ ritrova la parità con una tripla di Jurkatamm. Time-out Roseto sul 24-24. E’ancora Jurkatamm, questa volta dalla lunetta, a regalare ai romagnoli il nuovo vantaggio. Bomba di Sergio del +5 alla quale replica prontamente De Fabritiis. Si sblocca anche Treier, anche lui dalla lunga distanza: 32-27 al 15’. Ciribeni e De Fabritiis sono precisi dalla lunetta e Roseto torna -1 ma ci pensano  Sergio e Venuto con due siluri a ristabilire il divario. Diventano otto le lunghezze di vantaggio dell’Orasì, ma si rientra negli spogliatoi sul 43-37. Solo 6’in campo per Lattin, gravato di tre falli.

 

Ritorno in campo che somiglia ad un incubo per Roseto. Le triple di Sergio e Potts assieme a due liberi di Trier lanciano immediatamente Ravenna sul +14. Lattin commette il quarto fallo e lascia nuovamente il campo. 53-43 al 25’ dopo la bomba di baby Giordano. Un paio di minuti di black-out offensivo da ambo le parti. Dopodichè Ravenna riprende a dominare portando il divario a diciassette punti. Punteggio sul 62-45 al 30’.

Giordano non vuole mollare e trovare la seconda bomba della sua gara portando il risultato sul 64-50 al 32’. Momento non particolarmente positivo per i padroni di casa ma i biancazzurri non riescono ad approfittarne a sufficienza.  Così arriva Potts a suonare la carica per i romagnoli che tornano avanti di 15. 67-56 al 35’ con Roseto che spreca altre due opportunità per accorciare le distanze, prima di trovare il canestro con Giordano.  Risultato sul 70-60 al 37’. Canka trova i primi due punti della sua gara portando gli Sharks sul -8 e Cancellieri chiede un time-out. Ciribeni manca la bomba del -5, punteggio bloccato sul 70-62 a 2’dalla fine. Ci pensa Nikolic a mettere la tripla dell’80-75 ma dall’altra parte Marino non ci sta a far rientrare la Sapori Veri e ribatte con la stessa pasta. Thomas da tre prova a chiudere la pratica lanciando i locali sul 76-66 a sessanta secondi dal termine. Nikolic non è domo e trova un’altra conclusione vincente dalla lunga distanza. Dopo il 2/2 di Marino dalla lunetta, l’errore al tiro di De Fabritiis condanna definitivamente Roseto. Alla fine il match terminerà sull’81-69.