Il Doogle torna alla vittoria

Bucchianico. Dopo un periodo nerissimo (tre sconfitte consecutive) il Doogle torna a sorridere battendo in casa il Delfino 3-0. È stato un mese decisamente negativo per la squadra di mister Zuccarini che, dopo essere risalita in classifica fra la fine del girone di andata e l’inizio di quello di ritorno (10 punti in cinque partite), si è trovata a dover far fronte a forzate assenze dovute a malanni di stagione, squalifiche ed infortuni che ne hanno decimato la rosa. Con il River è arrivata una sconfitta di misura, ma poi due brutte battute d’arresto (in casa con il Minerva 1-2 e in trasferta con il Casoli 2-8), hanno messo in crisi una compagine che aveva iniziato a sognare la possibilità di raggiungere i playoff e all’improvviso invece ha dovuto fare i conti con la brusca realtà di ritrovarsi di nuovo nella zona calda della classifica. Bisogna dare atto a mister Zuccarini di aver saputo gestire una situazione indubbiamente complicata a dir poco: c’era il concreto rischio che la squadra potesse mollare ed invece i giocatori rimasti e anche quelli momentaneamente assenti hanno fatto quadrato intorno a lui ritrovando la serenità giusta e tornando finalmente alla vittoria. Ora c’è la voglia di concludere al meglio una stagione che è stata per molti versi positiva, ma che ha riservato al Doogle anche quel pizzico di malasorte che poi è andato a condizionare forse un po’ troppo l’andamento di un campionato che avrebbe potuto forse avere ben altra storia.

Il match con il Delfino non si presentava con i migliori auspici per il Doogle: di nuovo tante le assenze e squadra costretta a presentarsi con soli sei giocatori e Centofanti nell’inedito ruolo di pivot.
Tutti hanno risposto alla chiamata con un’ottima prestazione stupendo non poco per grinta e caparbietà messe in campo, ma soprattutto per la tranquillità dimostrata che ha permesso di conquistare tre punti importantissimi per il morale.
Di Girolamo e Sigismondi sono stati autori di una partita di grande sacrificio e hanno preso per mano i compagni insieme ad un instancabile Luciani. Merra ha blindato la sua porta con incredibili interventi che hanno spesso tolto le castagne dal fuoco in situazioni difficili. Centofanti ha saputo calarsi alla grande in un ruolo non suo segnando anche una rete. Una particolare nota di merito va a Santucci, capitano per la prima volta, che ha segnato un gran gol a coronamento di tanti sacrifici fatti durante questi anni di militanza nel Doogle.

La partita è stata combattuta, ma molto corretta con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto per tutti i sessanta minuti. Nel primo tempo tante le occasioni da rete.
Al 7′ è il portiere ospite Di Giuseppe a salvare su Di Girolamo ben servito al centro da Sigismondi.
Fra l’8′ e il 10′ è Marra a mostrare di non essere da meno salvando in ben due occasioni sempre su Iezzi (nella seconda riesce a deviare il pallone sulla traversa). Da un’azione corale nasce il vantaggio del Doogle al 14′: Centofanti serve Di Girolamo che mette in condizione Sigismondi di dover solo appoggiare in rete. Un minuto dopo arriva anche il raddoppio che premia la caparbietà di Centofanti bravo a farsi trovare nel punto giusto al momento giusto. Il giocatore ben appostato sul secondo palo riesce a toccare il pallone di quel tanto che basta sulla botta di Di Girolamo e mette dentro. Il Doogle insiste e va costantemente in fase d’attacco sfiorando più volte il tris.
Ad un minuto dal riposo è Di Girolamo a sfiorare il palo dopo una lunga cavalcata solitaria.
Si va dunque al riposo sul 2-0 per i padroni di casa. La ripresa sarà più accesa rispetto alla prima frazione di gioco. Al 6′ azione dirompente di Di Girolamo che taglia verso il centro, ma Santucci è anticipato di un soffio. All’8′ Sigismondi serve un invitante pallone a Santucci a due passi dalla porta, ma il suo tocco è impreciso e la sfera finisce a lato. Al 13′ un gran tiro di Finizio viene neutralizzato con sicurezza da Merra. Quattro minuti più tardi Di Giuseppe si salva sulla botta di Sigismondi. Al 19′ Centofanti si libera di un paio di avversari sulla fascia, prova a beffare Di Giuseppe in disperata uscita, ma il pallone va fuori di un soffio. Un minuto dopo Luciani fa partire un diagonale che impegna severamente Di Giuseppe.
Al 23′ grande rischio per il Doogle quando Santucci tocca il pallone ma è bravo Merra ad evitare quella che sarebbe stata una clamorosa autorete. Santucci si riscatta alla grande al 23′ segnando una rete strepitosa all’incrocio dei pali con Di Giuseppe che può solo guardare la palla entrare in rete: tanta l’esultanza del capitano di casa festeggiato dai compagni di squadra e dal pubblico sugli spalti.
Merra è ancora una volta strepitoso al 25′ quando respinge d’istinto una conclusione ravvicinata di Iezzi.
Al 26′ Centofanti sfiora ancora il gol con un pallonetto su Di Giuseppe, il pallone sibila il palo.
Al 28′ il Delfino colpisce il palo con un gran tiro di Finizio. L’ultima occasione della gara capita sui piedi di Rampino ma è ancora una volta bravo Merra a farsi trovare pronto.
Finisce 3-0 per il Doogle che festeggia una vittoria preziosa in vista del derby con i Lions.

Queste le impressioni a fine gara di Mattia Santucci:
“È stata una bella soddisfazione indossare la fascia di capitano: sono ormai quattro anni che sto in questa società, ho sempre dato tutto per la maglia anche quando magari non avevo molto spazio. È stato un bel regalo: doveva essere capitano Francesco Di Girolamo ed io vice, ma lui ha fatto un bel gesto nei miei confronti e l’ho ringraziato. Francesco è stato uno di quelli che ha notato la mia costante presenza agli allenamenti e il mio impegno al servizio della squadra, è stato un attestato di stima fatto da un amico, un compagno di squadra ed un giocatore di ottimo livello come è lui che mi ha fatto felice … una vera sorpresa. Il mio gol? È il primo in C2 dunque sono veramente contento. Inizialmente ho esultato contenendomi, poi ho realizzato mentalmente come avevo segnato, ho visto la gioia dei miei compagni e mi sono lasciato andare alla grande gioia. Ero molto defilato, non avevo il tempo di stoppare e tirare dunque ho agito di istinto tirando in diagonale, è stato un bel gol. Una dedica? A me stesso e ai miei compagni: non ho mai mollato e in quest’ultima parte di stagione nella quale sto trovando un po’ più di spazio dopo tanti sacrifici voglio farmi sempre trovare pronto e dire al mio allenatore che in certe partite ci sono. Anche se ho qualche limite, sto pian piano crescendo grazie all’aiuto dei miei compagni che sono di altra categoria. Un pensiero va anche al nostro capitano Colalongo che è stato uno che mi ha sempre stimolato in allenamento.
Un ringraziamento particolare va ovviamente a Francesco Di Girolamo che mi ha ceduto la fascia di capitano. Andrea Centofanti si è fatto trovare pronto in un ruolo non suo: si è fatto valere nel tenere palla e far salire la squadra, ottima anche la sua prestazione. Abbiamo giocato in tranquillità e bene: quando la squadra si trova in un momento difficile ecco che tutti si mettono a testa bassa a lavorare e dare il meglio stando uniti con l’unico obiettivo di fare bene. Questi sono gli ultimi scampoli di stagione: oltre i tre punti conta vincere per noi e il nostro orgoglio, per chi ci sta e non molla mai. Si può anche perdere, ma conta aver fatto una prestazione buona: è chiaro che vogliamo vincere ovviamente”.



In questo articolo: