Prima moto da corsa e pilota abruzzesi

Ortona. Ha impiegato un minuto e 10 secondi sulla pista del Circuito Internazionale d’Abruzzo la moto Daygo M4R 250, la prima dal cuore interamente abruzzese, realizzata dalla Daygo Srl con i materiali più innovativi e destinata a rivoluzionare presto il mercato delle moto.

Un debutto eccellente per la Daygo M4R 250, nata per correre in pista e destinata ad un pubblico di giovani piloti che iniziano la carriera da professionisti nelle competizioni nazionali ed internazionali o che desiderano apprendere le tecniche di guida da parte delle scuole di motociclismo.

A testare sul circuito di Ortona questo gioiellino di casa Daygo, Alessandro Di Persio, alias Alex69, 12 da compiere il 28 marzo di Pescara, figlio del presidente della Scuola di Motociclismo “Lorenzo Competicion Abruzzo”, Fabio Di Persio, istruttore FMI.

Un connubio vincente quello tra Alex69 e Daygo M4R 250, che ha entusiasmato il giovane pilota e il team costruttore.

La moto, in assetto pista per la partecipazione al nuovo trofeo “MOTO4” è realizzata con componenti italiani: il motore, imposto dagli organizzatori del Trofeo Moto Estate, è un Zongshen 250 cc raffreddato a liquido; il telaio è un tradizionale a traliccio realizzato con una particolare lega di acciaio ad utilizzo aeronautico. Le sospensioni sono realizzate dalla “FG Gubellini” e vedono all’anteriore una forcella pressurizzata e al posteriore un mono ammortizzatore altamente regolabile. Il gruppo frenante è realizzato da Discacciati e vede alla ruota anteriore una pinza freno da 108mm con disco da 295mm. Forcellone posteriore in alluminio come anche il telaio reggisella. La società ha dedicato molto tempo allo studio della carena, realizzata in vetroresina, ma in futuro disponibile anche in carbonio.

Daygo Srl è una società abruzzese che opera nel settore della meccanica, e vede tra i suoi protagonisti il fondatore e costruttore della moto Fabio Giansante e Manuel Paoletti, Ad della MP Global, che ha investito sul progetto e scommesso sui talenti del territorio.

Negli ultimi anni la Daygo Srl ha dedicato le proprie energie produttive al settore degli accessori after market per le Harley Davidson. A fine 2016, la società ha deciso di avviare un progetto ambizioso: la realizzazione di una moto da pista.

Dopo aver ottenuto risultati estremamente positivi con un primo prototipo la società ha testato nelle ultime settimane la versione finale della propria moto. E i test presso il Circuito Internazionale d’Abruzzo, che hanno visto montare in sella il piccolo e promettente campione dimostra che la Daygo è, in tutti i sensi, sulla strada giusta.

La moto è destinata ai piloti che si affacciano sul mondo delle competizioni e a tutti coloro che vogliono provare il brivido di sfrecciare in sella alle due ruote su un circuito.

Le prime consegne avverranno nel mese di Aprile 2019 al prezzo di listino di Euro 8.900,00 per la versione da gara M4R 250.

Sarà presentata inoltre una versione dedicata alle scuole di motociclismo entro l’inizio dell’estate ad un prezzo di mercato inferiore alla moto da corsa. La principale differenza tra le due versioni sarà nelle sospensioni e nell’impianto frenante, componenti che saranno resi disponibili all’interno di un kit di “upgrade” alla versione da pista.

Il progetto della Daygo Srl è un progetto ambizioso che vuole evidenziare le capacità dell’artigianato abruzzese anche in campo motociclistico. Sarebbe bello trovare sponsor abruzzesi che possano essere partner del progetto e che permettano alla moto di gareggiare fin da subito ad alcune gare del campionato italiano Premoto3 mediante Wild Card ed a tutto il campionato 2020.