Roseto crea, spreca e rimedia: buona la prima casalinga contro Cagliari

Roseto Sharks – Hertz Cagliari Dinamo Academy 86-68

 

ROSETO. Simonovic, Person 21, Akele 15, Rodriguez 16, Ianelli n.e, Penè 2, Nikolic, Eboua 9, Sherrod 12, Panopio n.e, Pierich n.e, Bushati 11. Coach Germano D’Arcangeli
CAGLIARI. Miles 21, Allegretti 10, Rullo 12, Gallizzi n.e., Ebeling 1, Rovatti 2, Matrone, Bucarelli 2, Johnson 18, Picarelli 2. Coach Riccardo Paolini

ARBITRI: Scrima, Pecorella, Capozziello

Note: parziali 26-19; 46-35; 55-50; 86-68

Debutto casalingo vincente per il Roseto Sharks, che sconfigge l’Hertz Cagliari 86-68. I padroni di casa sembrano poter chiudere la pratica dopo 15’ ma sprecano un vantaggio di 21 lunghezze, facendosi riagguantare nel corso della terzo quarto. I biancazzurri però scappano definitivamente in avvio di ultima frazione, toccando il +23.

LA CRONACA

Pierich, a causa di problemi alla schiena, è in panchina solo ad onor di firma. Cagliari prova subito a scappare sullo 0-5. Primi punti rosetani con uno slalom vincente di Rodriguez, al quale replica Johnson da tre. Person firma il 4-8 dopo 2’. Gli Sharks cacciano la freccia sull’11-10 al 4’ con Sherrod ma gli ospiti rimettono immediatamente la testa avanti. Poco dopo sale però in cattedra Sherrod, che realizza sette punti di fila, con due pregevoli schiaccioni in contropiede. Dopo il time-out, il numero 35 biancazzurro ha una nuova opportunità per andare a bersaglio ma la fallisce, a differenza di Rullo che riporta i suoi sul -2. Finale di periodo favorevole ai padroni di casa, che al 10’conducono 26-19.

Il vantaggio rosetano tocca le nove lunghezze ad inizio frazione grazie a Person. Punteggio inchiodato sul 28-19 per oltre 2’. Persiste il blackout offensivo per Cagliari, mentre nelle fila biancazzurre, dopo un libero di Sherrod, Bushati scrive il suo nome a referto con una bomba ed una penetrazione: time-out Paolini sul 34-19 a 5’34” dall’intervallo lungo. Gli ospiti tornano a segnare con Johnson, ma arrivano due triple siglate da Eboua. Il classe 2002 Penè conferma quanto di buono si dice di lui, mostrando personalità nelle due fasi di gioco e timbrando un 2/2 dalla lunetta che permette un ulteriore allungo sul 43-22. Sei punti in fila di Miles riavvicinano gli ospiti ed inducono D’Arcangeli ad arrestare il gioco per un minuto. Il momento no del quintetto locale prosegue ed il suo coach è costretto ad un nuovo time-out sul 44-33 ad 1’05”dal termine del secondo periodo. Prima del rientro negli spogliatoi, Picarelli sigla il momentaneo -9 e Bushati serve un cioccolatino a Sherrod per il 46-35. Sherrod 12 e Rodriguez 10 da una parte, Johnson 11 e Miles 10 dall’altra.

Trend positivo per gli ospiti anche al ritorno in campo dopo la pausa. I ragazzi di Paolini tornano sul -4, Roseto però torna a respirare grazie a due canestri di Akele. Allegretti, Rullo e Miles vanno a bersaglio, fissando il punteggio al 25’ sul 50-48. Miles e due volte Rullo hanno tra le mani la palla del possibile sorpasso cagliaritano ma le loro conclusioni sono sputate dal ferro. Roseto però è in trance e persiste nell’avere difficoltà enormi in attacco. Miles dalla lunetta riporta il risultato in parità sul 50-50, poi però la Hertz non segna più e Roseto, con piccoli segnali di risveglio, conclude il terzo quarto in vantaggio 55-50.

Eboua e il redivivo Person (fin lì autore di soli quattro punti) rilanciano immediatamente gli Sharks sul 60-50. Dopo il +13 Roseto firmato ancora da Person, Cagliari torna a segnare dal campo con una tripla di Johnson. I biancazzurri però questa volta chiariscono immediatamente quali siano le proprie intenzioni, vale a dire quelle di tenere le mani ben salde sulla partita ed al 35’ scappano sul 72-56. +19 siglato con una tripla di Person. Cagliari non c’è più e Paolini chiama time-out a 3’56”dalla fine con i padroni di casa in vantaggio 80-57. La gara è virtualmente chiusa e il tempo che manca al suono dell’ultima sirena serve quasi soltanto per permettere agli ospiti di rendere la sconfitta più onorevole e per migliorare le statistiche personali di Person. Il match termina 86-68.