Roseto sogna a Ferrara, la sveglia malefica arriva da Hall (e dagli arbitri)

BONDI FERRARA – ROSETO SHARKS 81-77

FERRARA: Rush 16, Drigo n.e,Hall 21, Fantoni 5, Carella n.e, Donadoni, Molinaro 5, Cortese 18, Panni 6,Moreno 10. Coach Andrea Bonacina

ROSETO: Carlino 18, Ogide 21, Lupusor 2, Contento 9, Di Bonaventura, Lusvarghi,  Zampini 1, Casagrande 7, Marulli 9, Infante 10. Coach Emanuele Di Paolantonio

Arbitri:  Di Toro, Dionisi, Capozziello. Note: parziali 23-21; 42-45; 59-64; 81-77. Tiri da due: Bondi Ferrara 17/35; Roseto Sharks 24/44. Tiri da tre: 10/32; 4/24. Tiri liberi: 17/28;17/19. Rimbalzi: 43(12+31); 42(9+33)

Roseto va ad un passo dall’espugnare Ferrara ma poi cede sotto i colpi di Mike Hall e di una decisione arbitrale che sul 77-77 a 53”dalla fine ha indirizzato la via del successo verso i padroni di casa. Gli Sharks al 34’erano avanti di undici lunghezze (63-74) per poi smettere di segnare (escludendo una tripla di Carlino), mentre dall’altra parte è salito in cattedra il fuoriclasse principe del girone Est che ha deciso di recuperare la partita quasi da solo, riuscendo nell’intento.

LA CRONACA

Cortese e Fantoni attaccano subito con esiti positivi il canestro degli Sharks, che rispondono con una bomba di Casagrande e con Ogide, che regala il primo vantaggio ai biancazzurri. Gran servizio di Cortese e fantascientifico schiaccione di Rush per l’8-5 estense. Ferrara allunga sul 14-7 al 5’. Lob di Marulli per Ogide e Roseto torna a segnare. Contento accorcia ulteriormente il divario ma sul capovolgimento di fronte Cortese colpisce da tre punti, regalando alla Bondi il nuovo +6. Carlino e Ogide scatenati, nel giro di un minuto trovano lo 0-7 di parziale che regala agli Sharks il nuovo sorpasso sul 19-20. Finale di frazione favorevole alla Bondi, che chiude sul 23-21.

Botta e risposta Panni-Carlino dalla lunga distanza. Roseto impatta con Ogide, già in doppia cifra. Ferrara torna avanti di quattro al 15’, 34-30, con gli ospiti che in questa fase trovano due bei canestri di Infante. Le bombe di Cortese ed Hall permettono ai ragazzi di Bonacina di allungare sul +7 al 17’. Dopo aver toccato il massimo vantaggio sul 42-34, tremendo black-out per i padroni di casa che non segnano più. Gli Sharks non restano a guardare, trovando undici punti consecutivi (e sbagliando anche un tiro da tre allo scadere) che gli permettono di rientrare negli spogliatoi in vantaggio sul 42-45.

Si riprende con i primi due punti della gara per l’ex Moreno. Roseto però scappa sul 44-53. Bonacina chiama  time-out al 22’ per cercare di evitare danni ulteriori. L’emorragia non si ferma perché Casagrande dalla lunetta sigla il +11, gli Sharks falliscono tre occasioni per fuggire sempre più. Cortese servito da Moreno schiaccia ed interrompe il nuovo 0-10 di parziale (2-21 considerando il finale di secondo quarto). 48-57 il parziale al 25’. 2+1 di Ogide, biancazzurri +12. Ferrara nelle ultime battute del terzo periodo, aiutata da due conclusioni vincenti dalla lunga distanza, accorcia sul 59-64.

Molinaro inizia bene l’ultimo quarto, siglando il -3 estense.  61-68 al 32’ dopo due canestri di Infante. Un minuto più tardi il vantaggio ospite rimane invariato, prima che Cortese commetta il suo quinto fallo. Ogide va a schiacciare il 63-74. Mike Hall decide di prendersi la squadra sulle spalle, trovando sei punti in fila. Time-out a 3’31”dalla fine col punteggio bloccato sul 69-74. Le squadre non segnano per più di 3’ prima della bomba di Moreno, 72-74 al 38’. La tripla di Hall regala il sorpasso a Ferrara, gli risponde Carlino. 2/2 di Moreno dalla lunetta che pareggia sul 77-77.

A 53”dalla fine viene fischiato un fallo antisportivo a Marulli che lascia parecchio perplessi. 2/2 dalla lunetta di Rush, che più tardi va a catturare un rimbalzo offensivo e a subire fallo: ½ dalla linea della carità, 80-77. Nel finale Marulli si fa rubare palla, Ferrara sbaglia in attacco, Contento ha una nuova possibilità per provare a pareggiarla ma incespica sul pallone. Dopo un nuovo tiro libero di Hall, il match si chiude con un errore di Lupusor da tre punti. Finisce 81-77 una gara che Roseto forse poteva gestire meglio ma che ha visto Mike Hall salire in cattedra nel momento decisivo e dare una grossa mano al quintetto locale per portare a casa il successo.