Supercoppa LNP: San Severo si sblocca espugnando Roseto

SAPORI VERI ROSETO – ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO 65-73

ROSETO: Lattin 6, Giordano 4, Menalo 3, De Fabritiis, Mouha 4, Canka 8, Nikolic 19, Fokou 4, Cocciaretto, Bayehe 7, Ghirlanda 2, Pierich 8. Coach Germano D’Arcangeli

SAN SEVERO: Saccaggi n.e, Mortellaro 4, Niro, Kennedy 12, Angelucci 4, Conti 23, Demps 12, Antelli 4, Magnolia, Di Donato 5, Maspero 5, Spanghero 4. Coach Damiano Cagnazzo

Arbitri: Longobucco, D’Amato, Lupelli

Note: parziali: 16-15; 30-40; 48-60; 65-73 . Tiri da due Roseto 20/47, San Severo 17/33. Tiri da tre 3/17; 7/20. Tiri liberi 16/27; 18/21. Rimbalzi 49(29+20), 25+4(29).

 

Piccola soddisfazione per l’Allianz Pazienza San Severo, che passa 65-73 al PalaMaggetti contro la Sapori Veri Roseto. La gara era ininfluente ai fini della qualificazione ai quarti di finale della Supercoppa LNP, con entrambe le squadre eliminate con un turno d’anticipo.

LA CRONACA

Roseto recupera Bayehe ed in parte De Fabritiis ma deve rinunciare ancora ad Oliva e Ciribeni.

Passano due minuti prima di vedere un canestro dal campo: ci pensa Kennedy; nel frattempo i padroni di casa si erano già sbloccati con due tiri liberi di Nikolic. Conti firma il primo vantaggio ospite ma Canka ribatte prontamente: 4-4 dopo 3’. San Severo avanti 8-11 a metà frazione grazie alla tripla di capitan Di Donato. Sono i padroni di casa però a chiudere il periodo iniziale in vantaggio 16-15. Brutto primo quarto di gara, con Roseto più che mai imprecisa e l’Allianz Pazienza sorretta dai soli Kennedy e Di Donato.

 

Canka recupera valla e va a schiacciare per il +3 del quintetto di D’Arcangeli, che però non riesce a prendere il largo. Anzi, dopo meno di un minuto il sodalizio pugliese rimette la testa avanti. San Severo al 15’ conduce 22-26, dopo aver avuto sei lunghezze di vantaggio. Dopo aver sonnecchiato per un quarto e mezzo, si sveglia Demps, realizzando sette punti in un amen e lanciando i suoi compagni sul 26-37. Arrivano anche i primi due punti (dalla lunetta) di un insufficiente Lattin, che poco dopo si ripete anche dal campo. Si va all’intervallo sul punteggio “tennistico” di 30-40.

Al rientro dagli spogliatoi, i ragazzi di Cagnazzo volano sul +15. Roseto assottiglia il divario con due canestri di Nikolic, prima del timbro del 34-47 siglato da Conti che spinge D’Arcangeli a chiamare time-out.  37-50 il parziale al 25’, con la Sapori Veri sorretta esclusivamente da Nikolic, che poco dopo realizza la prima tripla di squadra dei padroni di casa: i dieci punti messi a segno dagli Sharks nei primi sei minuti della terza frazione portano tutti la sua firma. Arriva anche la bomba di Bayehe, Roseto torna -7.  A segno Canka in contropiede, 45-50 al 27’. Conti da tre punti interrompe il 7-0 di parziale dei locali. Nuovo allungo ospite sul finale di periodo, che si conclude sul 48-60.

 

Punteggio invariato per quasi due minuti, poi va a bersaglio Conti (che aveva realizzato anche gli ultimi quattro tiri liberi nel quarto precedente). 0-9 di parziale ospite interrotto dalla lunetta dal solito Nikolic, poco supportato dai compagni. Allianz Pazienza largamente in vantaggio,  53-69, al 35’. Sei punti consecutivi di Pierich ridanno speranza ai padroni di casa, -10 a 2’dalla fine. Il successivo 2/2 dalla linea della carità di Conti permette però a San Severo di mettere definitivamente in cascina il risultato. Il match termina sul 65-73, con le due squadre che hanno palesato entrambe la necessità di lavorare e migliorarsi in vista dell’avvio del campionato.