Un grande Doogle batte 4-3 il Tollo 2008

Bucchianico. Il Doogle batte in casa il Tollo 2008 e risale in classifica: il match, finito 4-3, ha visto la formazione di mister Zuccarini giocare un primo tempo timoroso nel quale ha concesso un po’ troppo al gioco degli avversari con una decisa inversione di rotta nel secondo quando è riuscita a mettere alle corde la quotata squadra ospite grazie ad una migliore condizione fisica che ha fatto decisamente la differenza. Nonostante assenze pesanti da entrambe le parti, le due compagini hanno dato vita ad un bel match, combattuto ma molto corretto.

Il Doogle sale a quota 20 in classifica e scavalca momentaneamente il Minerva in attesa di sapere il risultato, ancora da omologare, del match fra il Ripa Teatina e i teatini che è stato sospeso.Sabato prossimo sarà battaglia in trasferta con il River Chieti attualmente quarto a quota 29.

LA CRONACA DELLA PARTITA: Il Doogle parte con Merra, Camillo D’Onofrio, Davide Buccione, Di Girolamo e Daniele Luciani. Il Tollo 2008 risponde con Falcone, Giancola, Simone D’Alessandro, Durante e Rosato. Dopo pochi secondi ospiti subito pericolosi con l’ex di turno Simone D’Alessandro, ma è attento Merra a respingere. Il Doogle risponde al 2′ con Di Girolamo che innesca Davide Buccione, ma si salva Falcone. Al 10′ il Tollo 2008 passa in vantaggio: Giancola serve una gran palla a Di Cicco che deve solo appoggiare comodamente in rete. I padroni di casa reagiscono subito e un minuto dopo Bevilacqua ruba palla e tira, ma è bravissimo Falcone ad opporsi alla sua conclusione. Al 17′ Di Cicco si accentra bene, ma conclude di poco a lato. Due minuti dopo una bella azione corale degli ospiti porta al tiro Giancola, palla fuori per questione di centimetri. Al 21′ Colalongo se ne va in velocità rubando il tempo ai difensori, tira, il pallone passa sotto le gambe di Falcone dirigendosi verso la porta, ma il portiere è bravo con un gran colpo di reni ad afferrarlo prima che possa entrare in rete. Merra è provvidenziale al 22′ sulla botta di Durante, poi la sfera finisce sui piedi di Rosato che spedisce fuori da buona posizione. Il Doogle perviene al pareggio al 24′: intuizione di Di Girolamo che pesca benissimo Davide Buccione bravo ad incrociare in diagonale e battere Falcone. Al 26′ una punizione di Di Girolamo mette in movimento ancora Davide Buccione, respinge Falcone che salva i suoi dalla seconda capitolazione. Allo scadere della prima frazione di gioco autentico miracolo di Merra che si oppone al siluro di Simone D’Alessandro blindando così il pareggio con il quale si va al riposo. Il secondo tempo si apre con il tentativo di Di Cicco a 2′, Merra mette in angolo. Ancora Merra è strepitoso in tuffo al 4′ sulla conclusione di Giancola. Merra si supera ancora un minuto dopo quando riesce a neutralizzare il tiro di Durante arrivatogli proprio a ridosso. Al 6′ azione personale di Bevilacqua che conclude a rete, ma Falcone blocca in due tempi. Al 9′ occasionissima per il Doogle: Colalongo offre un pallone d’oro a Camillo D’Onofrio che attende il piazzamento di Falcone, tira benissimo, ma colpisce il palo esterno. Tre minuti più tardi Colalongo tira sull’esterno della rete. Sul capovolgimento di fronte ci prova Rosato, ma Merra blinda la sua porta parando in due tempi. Al 14′ un millimetrico lancio di Davide Buccione, fra i migliori in campo alla fine, fa ripartire in velocità Colalongo che batte Falcone siglando la rete del 2-1. Tre minuti dopo Camillo D’Onofrio riceve palla e tira, salva quasi sulla linea di porta Simone D’Alessandro. Al 20′ il Doogle fa tris: Bevilacqua trova incrocia verso il centro per Camillo D’Onofrio che, non senza difficoltà, riesce a depositare in rete di testa. Il Tollo 2008 vende però cara la pelle ed accorcia le distanze al 22′ con Rosato bravo a finalizzare un suggerimento di Giancola. Al 26′ Merra rinvia lungo per Bevilacqua che riesce d’astuzia a girarsi bene e battere Falcone, un po’ incerto nell’occasione, siglando così la rete del 4-2. Gli ospiti trovano però subito la rete del 4-3 con un preciso diagonale di Rosato. Non succede però più nulla fino al fischio finale dell’arbitro che sancisce il prezioso successo del Doogle che così conquista una vittoria che fa morale in vista del prossimo impegno contro il River Chieti, ma soprattutto muove la classifica.

Queste le impressioni a fine gara:

Camillo D’Onofrio: “Il mio gol è frutto di uno schema che andrebbe attuato sempre nel calcio a 5. La palla da mettere era quella, ci può stare che si possa alzare, è dura fare gol in queste occasioni, ma ci si deve provare comunque ed è andata bene. Cosa è cambiato fra il primo tempo e il secondo? Noi abbiamo il tipo di gioco che fa girare molto la palla, ma nel primo ci siamo troppo adattati ai nostri avversari con il ritmo più blando che ha favorito proprio loro che sono giocatori molto fisici. Nel secondo l’abbiamo invece messa sul piano della corsa e noi, abituati sul nostro campo, abbiamo avuto la meglio. Ci sono stati errori che ci hanno fatto rischiare di perdere punti anche stavolta, ma fortunatamente è andata bene. Siamo in crescita: giocando così penso che possiamo ambire a bei traguardi. Se dovessimo vincere con il River si potrebbero aprire belle possibilità. Considerato che abbiamo già giocato con tutte le più forti, tranne coi Lions che affronteremo nel derby alla penultima di campionato, abbiamo partite alla nostra portata. Abbiamo conquistato sette punti nel girone di ritorno, buttandone due a Roccascalegna, l’obiettivo è ora cercare di vincere anche sabato prossimo per il morale: ci farebbe tornare il sorriso, aiuterebbe tantissimo tutti. Voglio provare ad arrivare ai playoff: anche se non dovessimo arrivarci saremmo comunque consapevoli di aver disputato un grande campionato viste le squadre che ne fanno parte, il livello quest’anno è infatti veramente alto. Per raggiungere questo traguardo dobbiamo lottare tutte le partite e cercare di vincerle”.

Stefano Bevilacqua: “Il mio gol? Merra mi ha messo un ottimo pallone rinviando lungo, il difensore non mi ha seguito, sono andato verso il secondo palo e mi sono girato sull’uscita del loro portiere e ho segnato. È stato il gol del 4-2, ma poco dopo abbiamo subito la loro terza rete che non dovevamo prendere assolutamente perché ci ha fatto soffrire fino alla fine. È stato importante conquistare questi tre punti. Nel momento in cui usciremo dalla zona critica, io personalmente guarderò più verso i playoff che verso i playout anche perché ormai la classifica sembra delineata. Possiamo pensare con fiducia al futuro perché, togliendo le sconfitte con Lanciano e Florida, quest’ultima con tante nostre defezioni, non stiamo più perdendo. Nel girone di andata ci è andato tutto male, ora ci stiamo riprendendo. Pesano purtroppo ancora quei due punti persi a Roccascalegna negli ultimi secondi di partita. La prossima sarà una bella partita: il River Chieti è sopra di noi in classifica, se dovessimo giocare bene come stiamo facendo negli ultimi tempi potremmo fare risultato come già successo anche in coppa contro di loro. Tornando al match contro il Tollo 2008, nel primo tempo siamo stati lenti, nel secondo è cambiato tutto. Nello spogliatoio ci siamo resi conto che potevamo vincere: eravamo partiti timorosi dando loro la possibilità di attuare il gioco molto fisico che di solito fanno, partono in quattro facendo molti blocchi come pochissime squadre. Su un campo grande come il nostro soffrono: non avrebbero potuto continuare su quella falsariga per tutta la partita e nel secondo tempo sono scesi fisicamente. Abbiamo preso le misure su come pressarli ed è cambiato tutto. Credo nella possibilità di raggiungere i playoff: abbiamo già giocato con tutte le più forti. A Lanciano abbiamo perso 3-1, ma eravamo sul 2-1 fino a pochi minuti dalla fine, con il Florida purtroppo ci siamo arrivati contati e non abbiamo sfigurato, anzi è stata una dignitosa partita e ce la siamo giocata … con quattro dei nostri migliori giocatori fuori è stata dura: loro avevano un fenomeno come Fragassi che ha fatto la differenza. D’ora in poi non possiamo più permetterci di perdere”.



In questo articolo: