Basket, sfuma il sogno C gold per la Teramo a Spicchi

La Teramo a Spicchi perde 65-67 gara 3 di finale playoff e termina la stagione con la sconfitta 3-0 nella serie contro la Virtus Assisi.

Una sfida avvincente si conclude così come non avrebbero voluto i tifosi della TaSp ma per il presidente Nardi non c’è da essere tristi.

Perché la formazione biancorossa ha concluso un altro grande campionato, togliendosi non solo la soddisfazione di giocare per il terzo anno consecutivo la post season, ma facendo sognare a tutti la prima promozione nella giovane e dinamica storia della Teramo a Spicchi: “E’ stata una bellissima stagione – commenta il presidente Fabio Nardi – anche se l’epilogo non è stato quello che potevamo aspettarci qualche settimana fa. Il 3-0 contro Assisi può apparire un risultato netto ma chi ha visto le gare ha potuto assistere a 3 partite combattute fino alla fine, due delle quali perse solo di 2 punti negli ultimi secondi. Insomma, ce la siamo giocata fino alla fine. E’ stata quindi una bella stagione, ricca di successi e non preventivatile la scorsa estate, dato che non eravamo partiti per vincere il campionato. Merito di un gruppo competitivo, forte, e ben allenato, protagonista di una crescita costante”.

Morale alle stelle quindi in casa TaSp, nonostante il sogno sfumato di salire in C Gold: “C’è grande ottimismo – prosegue il numero 1 della società teramana – perché la bellissima stagione in C Silver è solo la punta di diamante di un intero movimento che cresce continuamente e che avvicina sempre più appassionati. La Scuola Pallacanestro TaSp Young aumenta nei numeri e nella partecipazione e il Palasport dell’Acquaviva è ormai identificato da tutti come la nostra casa. Con queste premesse solide non possiamo che essere fiduciosi per il futuro della Teramo a Spicchi”.



In questo articolo: