Basket, Tasp a caccia di riscatto dopo la sconfitta in gara 1

Sotto gli occhi spalancati dei tanti tifosi biancorossi accorsi in terra umbra per sostenere da vicino i propri beniamini, sfuma a due secondi dal fischio della sirena la speranza teramana di fare il colpaccio nel match di apertura della serie finale playoff.

Il canestro di Meccoli regala la vittoria 65-63 ad Assisie costringe la Teramo a Spicchi a dover elaborare al più presto la sconfitta per ritrovare stimoli ed energie in vista di gara 2.

Il secondo atto di questa entusiasmante sfida sportiva è infatti in programma mercoledì 22 maggio (ore 21:15) al PalaSir di Assisi, dove la formazione teramana è chiamata a un’altra prova importante: “Gara 1 è stata bella dal punto di vista dell’intensità e dell’agonismo – commenta coach Simone Stirpe-. C’è stata grande competizione in campo, come è giusto attendersi da una finale playoff. Dopotutto sia noi che loro siamo arrivati meritatamente a questo punto della stagione, dove la posta in palio è la promozione. In queste gare, anche se ci sono da ambo le parti giocatori d’esperienza, la palla pesa per tutti ed è normale dal mio punto di vista che le percentuali siano più basse del solito ma speriamo di fare decisamente meglio in gara 2”.

Il ritmo frenetico dei playoff impone quindi di guardare avanti, perché mercoledì ad Assisi c’è un’altra partita importante da giocare: “Se si vuole provare a portare a casa una serie del genere – conclude l’allenatore della TaSp – bisogna per forza di cose pizzicare almeno una partita fuori casa e sfruttare al meglio l’entusiasmo trascinante del Palasport dell’Acquaviva nelle partite interne. Sabato abbiamo speso tante energie fisiche e nervose e sappiamo che recuperare in pochissimi giorni non è facile, ma ora ci interessa solo arrivare mercoledì pronti alla palla a due”.



In questo articolo: