Calcio a 5: la Lisciani cade di fronte alla capolista (Magnificat vince 8-1)

Troppo divario tra l’ultima e la prima della classe. La Lisciani ci prova, ma c’è ben poco da fare di fronte ad un Magnificat nettamente superiore. Finisce 8-1 per i teatini nella ventunesima di Serie C1 di Futsal. Per la squadra teramana le cose non cambiano, è il diciottesimo ko stagionale che tiene Marini e compagni all’ultimo posto. Gara che vede l’esordio del nuovo innesto Nicolas Giarrizzo tra i biancorossi ed il rientro, dopo quasi un mese, di Di Giandomenico. Proprio quest’ultimo ha centrato uno dei due legni di giornata (l’altro ad opera di Fanà), mentre l’unica gioia di giornata arriva dal gol di Luca Martelli, in costante crescita settimana dopo settimana.

I biancorossi si difendono benissimo nei primi minuti ed il Magnificat si fa vedere solo al 4’ con il doppio tentativo di D’Ambrosio nel giro di pochi secondi, ma sulla sua strada c’è un attento Fazzini. Al 7’ altro mancino del numero 4 dalla corsia di sinistra, il portiere di casa allunga in corner. Magnificat che sblocca il risultato al 9’: invenzione di Rossa che scavalca la difesa con un lancio da metà campo, in area c’è ancora D’Ambrosio che si coordina al volo e manda sotto la traversa. Subito dopo, Criscuolo dice di no ad un tiro-cross di capitan Marini e, sul capovolgimento di fronte, D’Amico evita l’uscita di Fazzini e insacca il 2-0. All’11’ il tris lo firma Comignani, che riceve da un compagno e scarica sul secondo palo. Prova a scuotersi la Lisciani con un violento terra-aria di Marcone da fuori, ma la sfera esce sul fondo. Al 15’, Comignani per D’Amico sul secondo palo, ma il suo pallonetto esce di un soffio. Locali insidiosi al 18’ con un mancino rasoterra di Fanà, Criscuolo blocca. Poco dopo, palla filtrante per Di Giandomenico che conclude da posizione ravvicinata, il portiere mette in angolo. Dallo stesso, pallone che arriva a Fanà che manda alto dal limite. Magnificat che si rivede al 26’ con un destro teso di Ciommi che si spegne sull’esterno della rete. Nel finale, Di Pietro ruba palla a Marini e mette in fondo al sacco il 4-0 che chiude il primo tempo.

La ripresa si apre con un tiro alto dal limite di Repetto. Al 6’, Ciommi se ne va ad un difensore sulla destra e calcia in corsa in diagonale, mancando il palo di un nulla. Dall’altra parte, Martelli si inserisce da sinistra e cerca l’angolo basso più lontano, Criscuolo respinge in spaccata. I teatini si riaffacciano in avanti con un destro di Crisante respinto da Fazzini, trovando il gol al 9’ con Comignani, che aggancia sulla destra e infila l’estremo locale facendo passare la sfera tra le sue gambe. La Lisciani cerca di trovare la via del gol, ma il portiere giallonero dice di no prima a Marcone e poi a Marini, pericolosi dalla media distanza. Sesto gol della capolista ad opera dell’ex di turno, Arnaldo Crisante, che stoppa in area, si gira e mette in porta anche grazie all’aiuto del palo. Ancora lui, al 17’, riceve in profondità dimenticato dalla difesa e piazza in diagonale all’angolino il 7-0. Anche sfortunati i teramani, che si ritrovano davanti al portiere con Di Giandomenico, ma la sua stoccata si infrange contro il palo. Piovono occasioni per i locali, Novelli scalda i guantoni di Di Tecco con un violento tiro da fuori al 21’, l’estremo difensore si ripete su Fanà e sul tocco ravvicinato di Di Febo, mentre è la traversa a dire di no ancora a Fanà che si era reso velenoso con un fendente dal limite. Gli ospiti tornano a pungere con Crisante, che infila Fazzini dalla media distanza per l’8-0. Si sblocca il conto dei gol anche per la Lisciani, con Martelli che resiste all’uscita di un difensore e scarica in porta con violenza, 1-8 conclusivo che proietta i ragazzi di mister D’Angelo alla sfida in casa dell’Area L’Aquila,
Tabellino

Lisciani Calcio a 5 – Magnificat 1-8 (0-4)
Lisciani C5: Fazzini, Martelli, Passamonti, Giarrizzo, Fanà, Di Giandomenico, Novelli, Falconi, Marcone, Marini, Di Febo, Cipollini All. D’Angelo.
Magnificat: Ciommi, Comignani, Correia, Crisante, Criscuolo, D’Ambrosio, D’Amico, D’Orazio, Di Pietro, Di Tecco, Repetto, Rossa. All. Soccio
Arbitri: Andrea Pompa (Lanciano) e Marco Di Giovanni (Lanciano)
Marcatori: Martelli (L); D’Ambrosio, D’Amico, Di Pietro, 2 Comignani, 3 Crisante
Ammoniti: Marini (L)
Recupero: 1’ pt; 0 st



In questo articolo: