Dal Teramo alla Nazionale: la favola diventata realtà di Gianluca Lapadula

In principio fu la serie B conquistata con la maglia del Teramo, complici le sue 21 reti. Poi è arrivata la cadetteria con la maglia del Pescara e le 30 reti, tra campionato e playoff, che sono valse la serie A per il Delfino.

La favola di Gianluca Lapadula non si è interrotta però qui: oggi per l’attaccante nato a Torino è arrivata infatti la prima convocazione in Nazionale, complice l’infortunio (affaticamento) di Manolo Gabbiadini.

Ventura lo ha chiamato per sostituire l’attaccante del Napoli e “Lapa” sta per diventare di fatto italiano, chiudendo per sempre le porte al Perù, nazionale che lo aveva corteggiato considerato che la mamma è peruviana.

Scovato in Slovenia dall’ex direttore sportivo del Teramo Marcello Di Giuseppe, dopo il primo gol in serie A con la maglia del Milan arrivato ieri contro il Palermo (che ha dato tra l’altro la vittoria ai rossoneri), la gioia di Lapadula è proseguita oggi per la convocazione tanto attesa.

E la favola, ci scommettiamo, non finirà qui.