Serie C, il Teramo si salva contro l’Albinoleffe (2-2)

Il Teramo strappa un punto d’oro contro l’Albinoleffe (2-2). I biancorossi vanno prima avanti, ma nella ripresa si ritrovano sotto nel giro di pochi minuti, trovando poi prima della fine un prezioso pareggio.

Il primo tempo offre ben poco: De Grazia trova un gol lampo, quando si avventa su una indecisione della difesa ospite per piazzare alle spalle di Coser. Il Teramo offrirà poi solo una conclusione di Ventola (deviata dall’estremo ospite), per lasciare di conseguenza la gara in mano agli ospiti. Nel primo tempo sarà il solo Kouko a provarci (18’, in area piccola alto), ma nella ripresa l’ingresso di Gelli cambia il match.

E’ lui a guadagnarsi un rigore dubbio su un tocco di mano di Piacentini. Kouko, dal dischetto, non sbaglia. Sibilli al quarto d’ora trova addirittura il vantaggio in diagonale, mentre il Teramo fa fatica a destarsi.

Maurizi cambia qualcosa, chiamando fuori anche i migliori, ma i biancorossi approfittano di un altro errore della difesa avversaria, per trovare il pareggio (di petto) con Barbuti.

TERAMO – ALBINOLEFFE 2 – 2

Teramo: Pacini 6,5; Caidi 5,5, Speranza 6, Piacentini 6; Ventola 5,5, Spighi 6,5 (27’st Zenuni sv), Proietti 5,5, De Grazia 6,5 (27’st Zecca 6), Fiordaliso 5,5 (40’st Mastrilli sv); Bacio Terracino 5,5 (40’st Persia sv), Piccioni 5 (14’st Barbuti 6,5). A disp.: Natale, Vitale, Ranieri, Cappa, Altobelli, Mantini. All.: Maurizi.

Albinoleffe: Coser 6; Mondonico 6, Gavazzi 5,5, Sabotic 6; Gonzi 6, Agnello 6,5, Romizi 6,5, Ruffini 6 (26’st Gusu sv); Giorgione 6 (1’st Gelli 7), Sibilli 6,5 (31’st Nichetti sv); Kouko 6,5 (27’st Colombi sv). A disp.: Cortinovis, Stefanelli, Mandelli, Ravasio, Coppola. All.: Alvini.

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria, 5.

Reti: 4’pt De Grazia; 10’st rig. Kouko; 15’st Sibilli; 34’st Barbuti.

Note: spettatori 1278; ammoniti Proietti, Caidi, Ventola, Sibilli, Mondonico; recuperi 1’ e 5



In questo articolo: