Calcio, razzismo: il Pescara “elimina” un tifoso FOTO

Pescara. Quando anche un piccolo gesto è utile a smuovere le coscienze: a compierlo è stato il social media manager del Pescara Calcio, divenuto eroe della parte pulita dello sport.

Ieri, infatti, un tifoso biancazzurro ha postato su twitter una replica contrariata ad un post che il club del Delfino aveva pubblicato contro il razzismo nello sport: “Basta con questa storia del razzismo vi ho sempre sostenuto ma direi che è ora di finirla voi e quei comunisti del caxxo, state per perdere un tifoso fate voi”.

La pronta risposta della società pescarese non si è fatta attendere: “Facciamo noi? Bene, signore e signori non è più un nostro tifoso”, ha twittato il Pescara, ribadento gli hastag #NoAlRazzismo #NoToRacism.

Un gesto, seppur simbolico, che ha raccolto l’appoggio di tanti altri protagonisti del mondo del pallone: sia diverse squadre, fino al presidente Figc Pasquale Gravina  e a quello della Lega B, Mauro Balata, che hanno a loro volta twittato:”Questa è la strada!!! Il calcio non può accettare razzismo e tifoso””, e “Bravo Pescara! Continuiamo insieme questo percorso per dire ancora una volta #NoAlRazzismo”-