Coppa Italia: Pescara-Mantova 3-2

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Del Grosso, Scognamiglio, Bettella, Balzano, Memushaj, Palmiero, Busellato, Galano, Tumminello, Brunori. A disposizione: Kastrati, Campagnaro, Bruno, Cisco, Ciofani, Elizalde, Ventola, Vitturini, Di Grazia, Ndiaye, Zappa, Borrelli. Allenatore: Zauri

Mantova(4-3-3): Adorni; Pavan, Carminati, Aldrovandi, Mazzotti; Navas, Serbouti, Giorgi; Mascari, Guccione, Scotto. Allenatore: Morgia

Reti: 13′ Tumminello (rig), 49′ Guggione, 78′ Di Grazia, 88′ Tremolada, 90′ Ventola

Emozioni nella prima partita ufficiale del Pescara, impegnato in Coppa Italia con il Mantova, formazione di Serie D che ha superato nel primo turno il Siena.

Apre le danze Tumminello, al 13′ su rigore. Il pari del Mantova al 4′ del secondo tempo: Guccione raccoglie un lancio in verticale, entra lesto in area e infila l’incerta uscita di Fiorillo con un diagonale. I biancazzurri recuperano il pari al 33′ della ripresa con la caparbia di Di Grazia che parte dalla trequarti, rientra sul destro all’ingresso dell’area e supera Adorni, nonostante il tocco del portiere. Ma gli ospiti non si arrendono e pareggiano a 2 minuti dal 90′: Tremolada sfonda centralmente, supera i difensori e deposita in rete a distanza ravvicinata. Il Delfino non ci sta, Di Grazia crossa basso dal fondo, Ventola si inserisce puntuale e la devia in rete allo scadere del tempo regolamentare. Nel recupero un’altra gran giocata di Di Grazia sui 30 metri per aprire su Balzano che la mette sulla testa di Galano: la palla sfiora la traversa, ma al Pescara basta il 3-2 per vincere.