Gelo tra Teramo Calcio e Fc Bonolis: è scontro sulla scuola calcio

È gelo tra Teramo Calcio e Fc Bonolis sulla scuola calcio. Dopo la decisione della società biancorossa di avviare fin da subito il proprio progetto di scuola calcio, la società del presidente Massimo D’Aprile fa alcune sottolineature. La Bonolis fino al 2020 ha l’accordo in esclusiva per la collaborazione sulla scuola calcio con la Teramo Calcio, fornendo gratuitamente ragazzi al club biancorosso.

“Ci dispiace questa frenesia, oltretutto perché non ne vediamo il motivo – ha detto ieri D’Aprile accompagnato dai soci Luca Di Domenico e Antonio Luzii – il Teramo lo abbiamo tatuato sotto la pelle, non è solo un marchio di cui ci fregiamo per l’affiliazione».

E ancora: «In questi anni abbiamo investito circa un milione di euro, abbiamo 340 tesserati e 70 persone che li seguono, oltre ad un apparato organizzato su tutti i livelli. Al Teramo però non ci lega un rapporto economico, perché i nostri prodotti di scuola calcio, e adesso si comincia a vedere i frutti del lavoro, vengono dati gratuitamente alla società biancorossa. Anzi, spesso il Teramo ha fatto plusvalenza cedendo alcuni ragazzi al Pescara”.

“A prescindere dalla disdetta che ci è arrivata del contratto in essere, che comunque termina nel 2020, vogliamo continuare a collaborare con la Teramo Calcio purché ci sia una concorrenza leale – ha proseguito D’Aprile – Ricordo che quando abbiamo iniziato, abbiamo messo le rette più alte perché abbiamo puntato sulla qualità e non abbiamo chiamato allenatori già sotto contratto con altre scuole calcio”.

Per l’anno in corso, con l’avvio della “Scuola Calcio Teramo”, la Fc Bonolis si è comunque riservata di adire le vie legali per il rispetto del contratto in essere che prevede l’esclusiva fino al prossimo anno.