Grinta ed esperienza: Chieti ingaggia l’ala Massimo Rezzano

Chieti. La Teate comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione 2019/2020 con l’ala forte di 205 cm classe 1982 Massimo Rezzano. Con l’approdo di Rezzano alla corte di coach Coen, la compagine teatina continua a prendere forma alla ricerca del perfetto mix tra esperienza e gioventù.

L’MVP della Serie B 2017/18, chiusa con 17.8 ppg e 5.7 rimbalzi, è senza ombra di dubbio un atleta esperto e navigato per la categoria, dalla propensione offensiva dove può punire tanto dall’arco quanto in post basso. Per di più la sua fisicità lo rende un avversario difficile da marcare e, quando spesso il lungo avversario scala nelle marcature su di lui, riesce ad innescare sotto le plance il proprio pivot oppure a trovare scarichi sul perimetro per gli esterni. Come ricordato in precedenza, la capacità di lettura sopraffina in entrambe le fasi del gioco gli permette di strappare numerosi rimbalzi, giovando all’economia della squadra. Ma, oltre le fredde percentuali e le semplici statistiche, Max è un agonista puro ed un vero leader in campo dove cerca di ottenere il massimo da tutti i suoi compagni.

L’esterno triestino si accosta alla palla a spicchi facendo tutta la trafila giovanile nella squadra della città natale fino al 2001, collezionando anche alcuni minuti in Serie A. Per cercare più spazio e per fare esperienza nel 2002/03 si trasferisce nella vicina Gorizia, in B1, una categoria che lo vedrà particolarmente brillare anche negli anni immediatamente successivi, quando si accasa prima ad Ancona (04/05) e poi ad Osimo (05/08). La costante crescita di rendimento nel triennio nella compagine osimana (57% da due e 38% da tre in regular season) attira l’attenzione della Prima Veroli che lo chiama in LegaDue per la stagione 2008/2009 e con la quale disputa 33 partite realizzando 3.3 punti a partita. L’anno successivo si trasferisce alla Centrale del Latte Brescia dove, ottenuta la promozione in LegaDue, ottiene la riconferma contribuendo alla causa lombarda con un discreto successo. Nel 2012/2013 abbraccia il progetto della Bawer Matera in un biennio che lo vede nuovamente salire dalla B1 alla Serie A2. Dopo la parentesi alla Viola Reggio Calabria (14/15) in A2 Silver e alla Givova Scafati (15/16), con la quale vince anche la Coppa Italia di Serie A2, Rezzano fa il suo ritorno in Serie B accasandosi a Piacenza, sponda Bakery per la stagione 2016/17. L’estate successiva viene chiamato da coach Salvemini a San Severo in una piazza che lo mette subito al centro di un ambizioso progetto, purtroppo per i dauni naufragato per due anni di fila alle Final Four di Montecatini Terme.

“E’ stata una decisione maturata rapidamente perché le tempistiche sono state davvero ristrette” commenta il nuovo acquisto della Teate Basket Massimo Rezzano in merito al suo trasferimento e prosegue “Ho deciso di sposare il progetto della Teate Basket Chieti perché ho potuto appurare che si tratti di una Società solida, seria e molto ambiziosa. Per di più conosco molto bene coach Coen e quindi sono sicuro che sarà una bellissima esperienza”.

Coach Coen valorizza l’arrivo di Massimo: “Rezzano non ha bisogno di presentazione alcuna, è un giocatore con alle spalle anni ad alti livelli che lo rendono uno dei migliori della categoria. Abbiamo raggiunto velocemente l’accordo anche perché Massimo ha dimostrato grande voglia nell’accettare la nostra offerta. Se un veterano come lui ha voluto sposare il nostro progetto, vuol dire che Chieti sta lavorando bene e si sta consolidando giorno dopo giorno”.