Le Rondinelle non volano ad Ortona, la Sieco vince la sfida tra prime della classe

Ortona. La Sieco batte il Brescia e rimane in vetta alla classifica in compagnia del Calci. Una gara Amarcord contro forse tre degli ex più amati dai tifosi locali: Zito, Galliani e il grande Cisolla.

 L’Impavida in emergenza tra i tanti acciacchi e gli infortuni di Marks e Simoni, si trova di fronte invece una squadra in cerca di riscatto dopo la sconfitta patita contro i campioni di Calci. La Sieco viaggia nel primo set sempre con un rassicurante vantaggio e così anche nel secondo set. Tuttavia nel momento topico, quando i ragazzi di Mister Lanci, forse nell’illusione di aver portato a casa anche il secondo parziale, si rilassano troppo così che la fase di muro/difesa/ricostruzione degli ospiti cresce sensibilmente. La Sieco subisce il colpo e c’è poco da fare contro il rinnovato vigore delle rondinelle. Brescia recupera quindi punti su punti e dal 21-18 si ritrovano in poco tempo avanti 22-24. Gli ortonesi tentano di “Battere il colpo” ma le speranze si spengono al video-check che consegna agli avversari il punto del 23/25 e la partita si riapre. Anche nel terzo set è la SIECO a comandare il gioco con un Sesto in stato di Grazia con Bertoli e Ottaviani a sfoggiare prestazioni strepitose sia in attacco che in difesa. Ed è proprio questa la chiave che porterà la Sieco a conquistare il set contro un’avversaria che nonostante abbia fatto del muro il suo punto forte, non è riuscita ad aver la meglio sugli abruzzesi. Quarto ed ultimo set che si presenta molto equilibrato con le rondinelle capaci di stare avanti nella prima parte del parziale. Arriva però la reazione dei padroni di casa che ben difesi da uno straordinario Toscani e trascinati in attacco da Bertoli e Sesto sono riusciti alla fine ad avere la meglio su un Brescia, capace alla fine di sbagliare 24 servizi.

 Arriva così anche la terza vittoria su quattro, in quello che è a tutti gli effetti un filotto proibitivo, cominciato a metà novembre con la gara in casa contro il Bergamo e che continuerà con due trasferte consecutive domenica prossima 15 dicembre contro Santa Croce e il 22 dicembre, contro la formidabile Calci.

 PRIMO SET: Mister Nunzio Lanci, deve sopperire alla mancanza, oltre che di Marks anche del Capitano Michele Simoni. Il sestetto in campo per Ortona è dunque formato dal palleggiatore Pedron e da Carelli opposto. Gli schiacciatori sono Ottaviani e Bertoli mentre al centro Sesto prenderà il posto di Simoni, accanto a Menicali. Libero Toscani. Gli ospiti del Brescia rispondono con Tiberti regista di gioco e Bisi opposto. Cisolla e Galliani in banda, Festi e Candeli al centro, Zito libero.

 Il primo servizio è di Bertoli ma con questo arriva anche il primo errore al servizio 0-1. La firma del primo punto ortonese la mette Ottaviani 1-1. Ace per Ottaviani che incitato dal pubblico trova il punto del 4-3. Cisolla inganna il muro ortonese 5-5. Astuto pallonetto di Carelli, si gettano in tre ma la palla cade a terra 7-6. Bisi tira una bomba mancina e porta i suoi in vantaggio 7-8. Ace per Menicali, Galliani la giudica a torto, fuori 9-8. Sulla rete il servizio di Galliani 12-10. Tanti gli errori al servizio per gli ospiti, sulla rete anche il servizio di Candeli 13-11. Menicali stampa un muro che ferma il Ciso 14-11. Out l’attacco di Carelli 15-13. Anche l’ex Cisolla sbaglia il servizio 17-14. Secondo ace per Menicali 19-15. Fallo di doppia fischiato a Cisolla 20-15. Il Muro di Galliani ferma Carelli 20-17. Entra Astarita per il servizio ma Zito lo disinnesca. Il punto arriva comunque da pipe di Bertoli 22-17. Il primo set point arriva dalle mani di Bertoli 24-18. Ci pensa Sesto a sbrigare la pratica, dopo una ricezione imprecisa su servizio di Ottaviani la Sieco ricostruisce e finalizza 25-18.

 SECONDO SET. Serve Galliani, la Sieco riceve così così ma Ottaviani compie il primo miracolo 1-0. Out il servizio di Menicali 2-1. Out l’attacco di Bisi 4-1. Menicali fa carambola con il muro avversario 8-5. Bellissima giocata di Pedron che smarca Carelli, per lui poi è un gioco da ragazzi 9-5. Un lungo scambio termina a favore degli ospiti che alla fine riescono a sfruttare le mani di Sesto per mettere a segno l’11-8. Errore anche per Pedron, che in appoggio tocca la palla due volte 11-9. Ancora errore al servizio per Cisolla 13-10. Stavolta Galliani la tira forte 13-11. Sbaglia Festi il servizio 14-11. Bertoli fermato a muro, gli ospiti tornano vicini 15-13. Poi però Tiberti sbaglia l’ennesimo servizio 16-13. Sbaglia il servizio anche la SIECO con Bertoli 17-14. Ancora Out, il servizio di Brescia con Galliani 18-14. Muro a stampo di Sesto su Cisolla 19-15. Entra Astarita per il servizio ma la palla va fuori e subito rientra Carelli 19-16. Bisi al servizio la tira sulla rete 20-17. Pedron si inventa una Palletta Magica e spizzica di palleggio il secondo tempo al di la della rete: 21-18. Tornano sotto quelli di Brescia 21-20 ma il solito errore al servizio (di Festi, questa volta) tiene gli impavidi in vantaggio di due punti 22-20. Doppia fischiata a Menicali e Brescia agguanta il pari 22-22. Poi punto di Galliani ed ora la SIECO rischia la beffa sul finale 22-23. Murato Bertoli e Brescia che mai ha mollato si trova a giocare per due set point 22-24. Sulla linea l’ultimo attacco di Brescia che in uno sprint insperato mette in pari la gara.

 TERZO SET. Primo punto del Brescia che nella parte finale del secondo set è cresciuto molto sul muro e sulla difesa. Non è buono il fraseggio tra Tiberti e Festi che tira fuori poi l’ace di Carelli vale il 4-2. Carelli non forza l’attacco ed il suo pallonetto è recuperato agevolmente dal Brescia che sulla ricostruzione fa il 4-3. Ace anche per Ottaviani 6-3. Bertoli fermato a muro da Festi 6-5. Galliani fa Invasione 8-6. Out il servizio di Bertoli 9-8. Carelli trova l’incrocio delle linee in zona uno 11-9. Carelli osa il colpo e sfida un muro a due, sfida vinta 15-11. Galliani c’è e si fa sentire 15-12. Bel colpo di Bisi 16-13. Cisolla cerca di tenere i suoi in carreggiata 18-15. Menicali è fermato a muro 18-16. Out di pochissimo il servizio di Menicali 19-17. Festi commette invasione, la Sieco ringrazia 21-18. La schiacciata di Galliani si infrange sulla rete 22-18. Muro a uno di Bertoli che in solitaria ferma Bisi 23-18. Out anche l’attacco di Galliani, ma Coach Zambonardi vuole un controllo, controllo che conferma la decisione dell’arbitro: 24-18. L’ultimo punto del set arriva dalle mani di Sesto. La classifica, per Ortona riprende a muoversi già da adesso. 25-19

 QUARTO SET. Galliani serve sulla rete 1-0. Errore di Bertoli in fase di ricezione 2-2. Ace per Bisi, ospiti in vantaggio 3-5. Doppio vantaggio per gli ospiti 3-5 grazie a Cisolla. Out il servizio di Carelli 6-7. Fermato Ottaviani costretto a schiacciare con la sinistra, che non è la sua mano 6-8. Magia di Pedron che devia di pugno una palla recuperata in extremis da Toscani, la copertura delle rondinelle è sorpresa 8-8. Menicali al centro tiene la SIECO incollata agli avversari 10-10. Out l’attacco di Cisolla, la Sieco riprende il vantaggio 12-11. Bella la parallela di Ottaviani 13-12. Cisolla tira out il servizio 14-14. Galliani cade male da un muro e prende una storta che non gli permette di continuare. Bertoli, è ancora lui a trascinare la Sieco che ora agguanta il doppio vantaggio 18-16. Bravissimo Candeli a mettere a segno un pallonetto che inganna tutti gli impavidi 20-17. Sul 21-19 Nunzio Lanci chiama il tempo per far prendere fiato ai suoi, c’è bisogno di raccogliere le forze per lo sprint finale: 21-19. Toscani compie un vero e proprio miracolo intercettando una schiacciata a colpo sicuro e dalla sua prodezza la Sieco con Carelli segna il 23-19. Parziale di 0-2 per gli avversari e sul 23-21 Nunzio Lanci ferma di nuovo il gioco. Iervolino sbaglia un servizio importantissimo e regala a Menicali la palla del match point 24-21. Carelli stampa il muro finale 25-21 e corre ad abbracciare Marks che per poco non finisce lungo disteso nel suo slancio verso il suo collega pugliese ma tutto è bene ciò che finisce bene. La Sieco vince per tre set a uno e raggiunge Calci in testa alla classifica.

 Nicola Sesto. «Era una gara di vitale importanza per noi, perché arriviamo da una settimana difficilissima con tanti acciacchi oltre agli infortunati Marks e Simoni. Avremmo avuto quindi tutte le scuse in caso di sconfitta, ma siamo stati molto bravi a rimanere in partita sempre. Dopo aver conquistato il primo parziale, è stato un peccato essere calati nel secondo ma nel terzo e quarto abbiamo dimostrato di avere più fame di loro. Adesso due trasferte difficilissime contro due squadre che stanno dimostrando di esprimere la pallavolo migliore di questo campionato.»

 Nunzio Lanci: «Se posso essere sicuro di una cosa è che la mia squadra da l’anima ad ogni partita. Vincere oggi era importante perché ci permetterà di affrontare le prossime due difficilissime gare con meno apprensione. Peccato per il secondo set, forse avremmo dovuto gestire meglio la fase di ricostruzione ma mi tengo stretti questi tre punti conquistati contro una squadra che non a caso è in alta classifica».
Dario Carelli: «Tanti errori da una parte e dall’altra. Probabilmente l’abbiamo spuntata grazie anche ad una maggiore costanza, tranne nella parte finale del secondo set, quando abbiamo sofferto un loro ritorno soprattutto grazie al muro che al Brescia ha funzionato molto bene questa sera. Per fortuna è arrivata la nostra solita reazione, ci siamo ricompattati e siamo riusciti ad avere la meglio contro un’ottima squadra».

 

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni n.e., Pesare (L) n.e., Bertoli 11, Sesto 14, Ottaviani 13, Pedron 2, Toscani (L), Del Frà n.e., Salsi n.e., Carelli 13, Marks n.e, Astarita 1, Menicali 8. Allenatore: Nunzio Lanci. Vice Allenatore: Mariano Costa.
Sarca Italia Chef Centrale Brescia: Zito (L), Ceccato n.e., Festi 7, Tiberti 1, Crosatti, Malvestiti n.e., Bisi 20, Franzoni (L) n.e., Galliani 19, Candeli 2, Ristic n.e., Ostuzzi 1, Cisolla 8, Mijatovic 3.
Sieco Service Impavida Ortona ¬– Sarca Italia Chef Centrale Brescia 3-1 (25-18 / 23-25 / 25-19 / 25-21)
Durata Incontro: 1h 45’
• I Set: 24’
• II Set: 27’
• III Set: 26’
• IV Set: 28’
• V Set:
Muri Punto:
• Ortona: 5
• Brescia: 10
Aces:
• Ortona: 5
• Brescia: 2
Errori Al Servizio:
• Ortona: 13
• Brescia: 24
Arbitri Dell’Incontro:
• Primo: DE SIMEIS Giuseppe (LE)
• Secondo: DI BARI Pierpaolo (FG)
Altri risultati ultima giornata:
Emma Villas Aubay Siena – BCC Castellana Grotte 3-2
Olimpia Bergamo – Kemas Lampiel Santa Croce 3-0
Materdominivolley.it Castellana Grotte – Synergy Mondovì 3-2
Pool Libertas Cantù – Geovertical Geosat Lagonegro 2-3
Peimar Calci – Conad Reggio Emilia 3-1
Classifica: Ortona e Calci 19, Siena 17, Brescia 16, Santa Croce 15, Bergamo 14, BCC Castellana Grotte 13, Lagonegro 10, Reggio Emilia 7, Materdomini Castellana Grotte 6, Cantù 3, Mondovì 2.
Reggio Emilia e Mondovì una gara in meno.