Musci spacca tutto, la Magic va in semifinale

Chieti. A dispetto di un risultato finale largo, va detto che la gara sino a 10’ dalla fine è andata avanti sul piano di un sostanziale equilibrio. Partita dura, spigolosa, nervosa, la Bramante Pesaro ha combattuto punto a punto senza concedere nulla ai Magici, costretti a sudare le classiche sette camicie per vedere realizzata la propria ambizione di accedere alle semifinali del torneo. Alla fine, però, senza ombra di dubbio, ha vinto la squadra più forte e che meglio ha saputo realizzare il suo progetto di gara. Questa volta a differenza di gara 2 l’arma vincente è stata, infatti, affidata alla mano di Manu Musci che ha letteralmente dominato sotto i tabelloni, spazzolando rimbalzi e mettendo a segno un trentello (13-16) che ha alla fine ha pesato non poco nel decidere le sorti della gara. In una serata opaca di tiro, ben fotografato da uno striminzito 3-16 oltre la linea dei tre punti, bravo Castorina a indicare ai suoi le linee di passaggio utili ad assistere con assiduità il totem neroverde, che questa volta ha fatto valere al 100% tutti i suoi centimetri e la sua eccellente tecnica di movimento sotto le plance. Onore ai ragazzi di Nicolini che hanno fatto tutto quello che era nelle loro possibilità ed anche di più per rendere la vita difficile ai teatini.

Partenza lenta anche questa sera da parte dei neroverdi che vanno subito sotto sul 3-8 dopo quattro minuti di gioco. C’è da dire però che seppure faticando moltissimo in attacco la fase difensiva dei magici tiene botta. Questo permette ai padroni di casa di piazzare un parziale positivo di 10-2 e di portarsi finalmente avanti sul 13-10, quando Mennilli realizza con una tripla il primo sorpasso di serata. In avvio di secondo quarto appare ancor più evidente la superiorità di entrambe le difese sugli attacchi. Si procede spadellando a più non posso, mentre la Bramante ritorna avanti grazie ai canestri di Bertoni e Tognacci (15-19). Palla a Musci e contro sorpasso ma si procede sempre punto a punto sino alla sirena che sancisce la fine del primo tempo. Al rientro la tensione continua a farla da padrone, la Magic continua a faticare nella ricerca della via del canestro mentre sulla sponda pesarese si mette in evidenza Giampaoli che riporta i suoi avanti, grazie a tre tiri liberi (31-35). Si segna pochissimo ma i neroverdi chiudono a doppia mandata la via del canestro e schiumando sudore riescono punto dopo punto a rimontare portandosi nuovamente in vantaggio, ancora una volta, con una bomba da tre, questa vokllta griffata dal capitano Di Falco (40-39). È questo un canestro che vale oro, perché ha il potere taumaturgico di ridare un po’ di fiducia e di fluidità agli attacchi neroverdi, permettendo così alla Magic di invertire l’inerzia della gara e di chiudere il quarto avanti di quattro punti (48-44). Nella frazione finale la Magic rompe gli argini difensivi di Pesaro, grazie soprattutto ad Hart che finalmente si accende in attacco. Gamberini con due canestri di fila riduce lo svantaggio, riaccendendo nei suoi una fiammelle di speranza, subito spenta da Musci e compagni che questa volta prendono il largo e mettono in ghiaccio la vittoria tra l’entusiasmo del pubblico che questa sera ha gremito come non mai il Pala Santa Filomena.

Adesso bisognerà attendere 24 ore per conoscere il nome dell’avversario che i Magici incontreranno in semifinale, poi, Valdiceppo o Fossombrone che sia, ci sarà tempo per ricaricare le pile e approntarsi al meglio per una sfida, nuovamente tra le mura amiche, difficile di sicuro quanto e più di quella affrontata questa sera ma ancor più densa di speranze e aspettative. Il sogno continua Forza Magic!

MAGIC BASKET CHIETI vs BRAMANTE PESARO 73-56

Punteggi progressivi: 14-13; 28-27; 48-44; 73-56.

Punteggi parziali: 14-13; 14-14; 20-17; 25-12.

MAGIC BASKET CHIETI 73 De Gregorio 7, Alba 2, Di Falco 3, Mennilli 7, Italiano 4, Povilaitis 10, Hart 7, Pelliccione 3, Masciulli n.e., Musci 30, Del Rosario, D’Amico. All. Renato Castorina

Tiri totali 24/51 47%; tiri da tre 3/16 18%; tiri liberi 22/34 64%; Rimbalzi 45 (9-36).

BRAMANTE PESARO 56 Giampaoli 20, Gamberini 8, Bonci, Bertoni 4, Giunta 5, Graccarini 6, Galdelli n.e., Gennari, Curcio 5, Tognacci 6, Centis 2, Del Prete. All. Massimiliano Nicolini.

Tiri da due 21/62 33%; tiri da tre 6/21 28%; tiri liberi 8/9 88%; Rimbalzi 27 (4-23).

Arbitri – Francesco Giardini (Ancona) e Marzia Di Tommaso (Pescara).