Serie C, finalmente Teramo lontano dal Bonolis: Virtus Francavilla battuta 2-0

Il Teramo può finalmente gioire in trasferta. A Francavilla Fontana, i biancorossi battono 2-0 la Virtus e centrano il primo successo esterno in campionato, dedicato a fine gara a Luca Di Matteo, la cui stagione è compromessa dopo la rottura del tendine d’Achille destro nella gara contro la Paganese.

I biancorossi scendono in campo con il 3-5-2 e giocano un buon primo tempo, capitalizzando anche il calcio di rigore assegnato dal direttore di gara per fallo di mano di Di Cosmo. Perez ha subito un’occasione ad inizio partita, ma il match svolta al 21′, quando Santoro, dagli sviluppi di un angolo, trova il fallo di mano del centrocampista. Martignago, dal dischetto, porta avanti il Teramo e firma il primo gol stagionale. Al 30′ il Teramo trova il raddoppio su calcio di punizione di Costa Ferreira, ma il tocco in posizione di fuorigioco di Cianci spinge l’arbitro ad annullare la rete. Nel finale di prima frazione la Virtus Francavilla si fa vedere soprattutto con Perez, che però trova Tomei sul primo palo pronto a negargli la rete.

Nella ripresa l’estremo del Teramo ed i pali saranno fondamentali. Costa Ferreira ci prova subito dalla distanza, ma trova il portiere di casa pronto alla deviazione in corner. All’11’ Nunzella trova invece il palo alla sinistra di Tomei a negargli la rete da calcio di punizione. Al 19′ ci pensa ancora Tomei a fermare un’incursione e una conclusione a botta sicura di Bovo. Al 27′ altro palo della Virtus, con Iotti che devia un cross basso di Perez, trovando per fortuna il legno ad evitare l’autogol.

I padroni di casa calano un po’, al 38′ Ilari avrebbe l’occasione per chiuderla ma sbaglia a due passi da Costa che riesce ad allontanare il pallone in qualche modo. Al 39′ è Magnaghi a provarci, ma il diagonale termina a lato. Nel finale di gara Perez non inquadra la porta dopo una girata in area, mentre Tomei nel recupero è ancora provvidenziale a negare il gol del padroni di casa, con Caporale ad impattare di testa dopo un corner. Lo stesso Caporale trova poco dopo il pareggio ma il direttore di gara annulla per fuorigioco di Perez sul tocco precedente. Ci pensa Bombagi a chiudere la sfida, sfruttando una ripartenza di Santoro e fissando il risultato sul 2-0 finale per il Teramo.

Il Diavolo ha adesso le gare contro Casertana e Bisceglie in casa per continuare la risalita.

VIRTUS FRANCAVILLA – TERAMO 0 – 2

Virtus Francavilla (3-5-2): Costa; Delvino, Marino, Caporale; Albertini, Di Cosmo (11’st Gigliotti), Zenuni, Bovo  (25’st Baclet), Nunzella (40’st Marozzi); Puntoriere (25’st Mastropietro), Perez. A disp.: Sottoriva, Carella, Sparandeo, Miccoli. All.: Trocini. 

Teramo (3-5-2): Tomei; Cristini, Iotti, Piacentini; Florio, Santoro, Arrigoni (20’st Viero), Costa Ferreira (20’st Bombagi), Tentardini  (25’st Cancellotti); Cianci (1’st Magnaghi), Martignago (14’st Ilari). A disp.: Valentini, Lewandowski, Mungo, Minelli, Lasik, Birligea. All.: Tedino. 

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria.

Reti: 21’pt rig. Martignago; 50’st Bombagi.

Note: ammoniti Di Cosmo, Albertini, Costa, Cianci, Magnaghi; recuperi 1’ e 5’.

foto Teramo Calcio