Serie C, Teramo alla prima casalinga: contro la Cavese vittoria quasi d’obbligo

Domani il Teramo potrà riabbracciare lo stadio Gaetano Bonolis. Dopo la sostituzione del manto in erba sintetica ed i seggiolini installati nei settori di tribuna e distinti, come richiesto dalla Lega Pro, l’impianto di Piano d’Accio è pronto ad ospitare la prima gara casalinga della stagione (la seconda in calendario) contro la Cavese.

La squadra di Bruno Tedino è a caccia del primo successo stagionale dopo i ko a Catanzaro ed Avellino, ma anche in casa campana si guarda alla prima vittoria del campionato che consentirebbe a Francesco Moriero, stando a quanto si legge dai media locali, di salvare la panchina (due pareggi ed una sconfitta finora).

Il Teramo dovrà fare a meno di Cianci, squalificato per due giornate dopo il rosso diretto rimediato al Partenio, out anche Soprano e Minelli, quest’ultimo infortunatosi giovedì pomeriggio nel corso dell’amichevole contro il Torricella. Le condizioni dell’attaccante verranno approfondite lunedì. Tedino ha un dubbio in difesa (Di Matteo o Tentardini), a centrocampo (Lasik o Santoro), mentre in attacco non ci sono giocoforza dubbi per via delle assenze. Da valutare un eventuale cambiamento di posizione nei tre davanti (due dietro una punta oppure il solito trequartista dietro i due attaccanti).

“Serve una piccola miccia per accendere questa squadra, serve una vittoria”, le parole di Tedino nel pre-gara.

Dirige Claudio Petrella di Viterbo con fischio d’inizio alle ore 15.