Serie D. Real Giulianova-Recanatese 0-0. Bolzan: “Bene i miei, nonostante l’influenza”. Alessandrini: “Meritavamo di più” (NOSTRI SERVIZI)

Continua la serie negativa del Real Giulianova che al Fadini non sa più vincere. Successo che manca dal 25 novembre scorso quando venne battuto 1-0 l’Isernia.

Contro la Recanatese la gara è terminata a reti bianche. Ma questa volta si è visto un Giulianova più propositivo, nonostante in settimana il virus dell’influenza abbia messo ko mezza squadra. Contro i marchigiani dell’ex Marco Alessandrini, seppur privi dell’infortunato Borrelli e dello squalificato Raparo, altro ex, non sarebbe stata comunque facile, vista la caratura tecnica dei leopardiani.

Prima dell’incontro il presidente Luciano Bartolini ha consegnato una targa ricordo per i 40 anni del bomber Romano Tozzi Borsoi. Anche a Giulianova minuto di raccoglimento per commemorare il giovane arbitro Luca Bomboi, scomparso a seguito di una grave malattia. Partita gradevole tra due squadre ben messe in campo. La novità tattica tra i padroni di casa, l’impiego di Napolano in mediana dinanzi alla difesa e la maglia da titolare al giovane Barlafante.

Ed è stato proprio a centrocampo che i padroni di casa hanno saputo tenere a freno l’inventiva ospite che hanno comunque espresso buone geometrie con Senigagliesi, Lunardini e Marchetti. Fino alla mezzora la gara è scivolata sui binari di un certo equilibrio. Senigagliesi ha provato a spaventare la retroguardia giuliese, mentre Napolano e Tozzi Borsoi a turno hanno cercato di aprire in due la difesa della Recanatese. Al 29’ Lunardini con un tiro da fuori ha costretto Pagliarini al volo plastico. Giulianova in affanno anche se lo spunto di Barlafante al 34’ ha cercato di scuotere i suoi.

Se l’è vista brutta Pagliarini al 36’ quando da un angolo per la sua squadra, si è ritrovato a dover affrontare quasi da solo il contropiede ospite. Fortuna per lui che Pera, uno dei migliori attaccanti in circolazione abbia mancato clamorosamente il bersaglio. Di Paolo, dalla parte opposta, al 39’ si è visto respingere il bolide da Sprecacè. Ritmi più blandi nella ripresa.

Recanatese che sposta di qualche metro in avanti il proprio baricentro, ma senza creare grandi preoccupazioni ai giallorossi di casa. L’assenza di Borrelli si è fatta sentire più del dovuto. Si fa male Di Paolo tra i locali. Al suo posto Lenart. Bolzan per un attimo decide di spostare Napolano sulla linea d’attacco. Scelta rinnegata qualche minuto dopo quando capisce che Napolano stava giocando meglio in mediana.

In attacco ci dirotta quindi Torelli. Sivilla al 31’ ci prova da lontano ma è il Giulianova nel finale con Tozzi Borsoi, su sponda di Lenart, a sfiorare il gol del vantaggio. Finisce 0-0. I giallorossi di Bolzan hanno chiuso il ciclo degli incontri proibitivi. Già dal prossimo impegno, domenica a Santarcangelo, bisognerà pensare a fare bottino pieno.