Teramo, i comitati di quartiere contro il dg della Asl Fagnano: “No al nuovo ospedale a Piano d’Accio” NOSTRO SERVIZIO

I 14 comitati di quartiere di Teramo contrari all’ipotesi di un nuovo ospedale a Piano D’Accio. La scelta di realizzare il nuovo presidio ospedaliero su quest’area è stata confermata nei giorni scorsi dal direttore generale della Asl Roberto Fagnano.

Una decisione che viene contestata dai presidenti dei comitati di quartiere per una serie di ragioni. L’ipotesi alternativa che già in passato gli stessi comitati avevano suggerito allo stesso Fagnano è quella di recuperare l’attuale ospedale, sfruttare quindi questo sito per una moderna struttura con un programma di potenziamento importante.

Tra le altre cose, secondo i comitati, il sito attuale è baricentrico rispetto al resto della città. A questo punto quale sarebbe l’azione da fare? I comitati avevano già chiesto in passato di incontrare i vertici della Asl di Teramo.

Altro aspetto contestato dai rappresentanti dei cittadini è il fatto che non ci sia stato un raffronto tra l’ipotesi di realizzare il nuovo ospedale a Piano D’Accio e la ristrutturazione del Mazzini, realizzando magari anche altri locali per potenziare la proposta sanitaria teramana.