Ibuprofene, è allarme: vietata la pubblicità è pericoloso per la salute

L’ibuprofene è sempre presente nelle case di tutti, ma ora arriva uno stop improvviso: i motivi del blocco alla pubblicità. 

La confezione da 400mg è presente in molte case di cittadine e cittadini, ma ora c’è una novità che riguarda il farmaco antinfiammatorio usato per alleviare dolori di vario genere (fra questi il più comune è il mal di testa ndr).

Ibuprofene
Ibuprofene e i problemi delle confezioni, cosa ha deciso il Governo – CityRumors.it

Alcune persone, infatti, ne farebbero un uso spropositato a causa, probabilmente, della sempre più frequenza pubblicitaria in tv, sui giornali cartacei e anche su quelli online. La decisione fa già discutere.

Ibuprofene: cosa sta accadendo

Limitare l’abuso di ibuprofene è il compito della Francia che ha scelto di correre ai ripari frenando le pubblicità sull’uso del farmaco. Dati alla mano, diffusi dal Governo, sarebbero circa 30 milioni le confezioni vendute in un solo anno. E a tal riguardo emergerebbero numerosi episodi ed effetti collaterali di grave entità.

Farmaci
Ibuprofene e i problemi legati alle vendite e alla pubblicità, ora il Governo fa sul serio (foto Pixabay)

A porre freno è proprio l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari (ANSM). L’evento è praticamente prossimo a prendere vita: il provvedimento entrerà in vigore dal 2 aprile 2024. La decisione è giunta in seguito al suggerimento poco ascoltato di ricorrere al dosaggio di 200mg. Circa 30 milioni le confezioni vendute da 400mg, appena 4 milioni per quella più bassa.

La causa principale sarebbe imputabile all’aumento delle pubblicità che fa seguito all’assunzione del farmaco senza alcuna prescrizione medica. Gli esperti segnalano, infatti, emorragie gastro-digestive o episodi di disturbi renali. Le autorità francesi hanno deciso di porre un freno alle pubblicità e allo stesso tempo tutelare la salute dei cittadini francesi. L’intenzione è quella di invitare le persone, ancora una volta, a fare uso dell’ibuprofene da 200mg.

La decisione è ufficiale

A riportare la notizia è il Quotidien du pharmacien che conferma l’intenzione di incoraggiare un uso maggiormente appropriato di questo tipo di farmaco. In particolare, infatti, le raccomandazioni sono rivolte verso un unico obiettivo: iniziare con ibuprofene da 200mg. Danni reali ed emorragie gastro-digestive sono in costante e preoccupante aumento, da qui la scelta di porre un freno alla situazione sempre più grave.

Di pari passo c’è quindi la paura anche sul fronte pubblicitario e per questo gli annunci sarebbero pronti a subire una drastica frenata. Proporre l’ibuprofene da 400mg in tv è un problema che sta scatenando grandi polemiche in Francia.

Impostazioni privacy