Belve, Bertè spiazza la Fagnani: “Borg? L’ho picchiato”

Nella puntata di questa sera di “Belve” ospite di Francesca Fagnani la cantante Loredana Bertè: non mancheranno i colpi di scena

Ancora pochissime ore e questa sera, alle ore 21:20 su Rai 2, andrà in onda la prima puntata della nuova stagione di “Belve“. Il programma, condotto dalla giornalista Francesca Fagnani, avrà tantissimi ospiti. In primis il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, poi Carla Bruni ed infine Loredana Bertè. C’è grandissima attesa per il ritorno della nativa di Corigliano Calabro che, nelle ultime settimane, ha avuto non pochi problemi di salute a casa di un malore che l’ha colpita.

Picchiò il suo ex marito
Loredana Bertè (screenshot video X) Cityrumors.it

Tanto è vero che è stata costretta ad annullare due concerti (quello di Roma ed a Varese) visto che le sue condizioni non glielo permettevano. Adesso, però, pare che il peggio sia passato e messo definitivamente alle spalle. Molti suoi fan attendono con l’ansia l’intervista (registrata qualche giorno fa, ndr) della partecipante all’ultimo Festival di Sanremo.

La Bertè, infatti, si è raccontata a 360° affrontando argomenti molto spinosi. Tra questi quello riguardante il suo ex marito, lo svedese Bjorn Borg. Proprio su di lui ha raccontato una chicca che, a dire il vero, nessuno conosceva fino ad ora.

Belve, Bertè shock: “Ecco perché picchiai Borg”

Tra i vari temi affrontati non poteva non essere menzionato quello relativo all’amore. In particolar modo il suo ex marito, Bjorn Borg. La leggenda del tennis svedese, a quanto pare, ha creato non pochi problemi alla cantante. In particolar modo in un episodio che l’ha sconvolta (e non poco).

Picchiò il suo ex marito
Loredana Bertè (Foto X Rai) Cityrumors.it

Queste sono alcune delle sue parole: “Preferiva la cocaina a me e io questo non lo potevo accettare“. Questo era uno dei tanti motivi che hanno portato alla separazione tra i due. Fino a quando negli Stati Uniti D’America, precisamente in Florida, non si è verificata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Ero appena tornata il albergo e vedo che prende il telefono e chiama il room service. Chiede due bitch (prostitute, ndr), very bitch. Sono arrivate due, tutte vestite di pelle, con le fruste. Lui mi ha detto che dovevamo passare a un altro livello. Io ho chiesto: ‘fare sesso con queste?’. L’ho preso, l’ho gonfiato di botte e me ne sono andata“.

 

Impostazioni privacy