Mai inserire il pin in questo modo per prelevare i contanti: il rischio è altissimo, potresti perdere tutto

Attenzione con le (facili) password ma soprattutto con questo pin per prelevare i contanti: il rischio di rimetterci è altissimo.

L’esortazione del “conosci te stesso” che rese iconico (tra le altre cose) Socrate nell’era un po’ tech un po’ smart diventa “proteggi te stesso”. Sì perché al di là di hacker e cyber criminali che stanno sempre un passo avanti rispetto a tutti, come dimostrano i record di attacchi nell’ultimo triennio, noi ci abbiamo messo troppe volte del nostro affinché il caos regnasse sovrano.

pin al bancomat, rischio altissimo
Bancomat, come prelevare in sicurezza – citiyrumors.it

Troppi errori commettiamo per distrazione, troppa poca attenzione con le credenziali, troppe condivisione dei nostri dati (mai, nemmeno a familiari). In pochi, per esempio, aggiornano il numero PIN più una volta all’anno, invece è cosa buona e giusta.

Copia e incolla con il prelievo all’ATM, o al bancomat se preferite. Bisogna essere molto più consapevoli di ciò che ci circonda quando preleviamo, evitando magari di usare un ATM in strade buie (di notte) e poco trafficate e preferendo quelle in un’area più pubblica. Ma soprattutto massima documentazione con le news da dividere dalla fake news.

Il pin per prelevare i contanti e un falso storico. Non è vero nulla: rischi che ti blocchino la carta

Affidarsi alle news che spopolano sui social è un bene, non dare tutto per oro colato con il rischio altissimo di andare nel panico, meglio. Esistono tanti accorgimenti, semplici e intuitivi a cui troppo spesso non diamo il giusto peso, mentre seguiamo il fake solo perché se ne parla online.

Mai inserire il pin in questo modo
Bancomat, quanti errori evitabili – cityrumors –

Il modo più semplice, per esempio, per prevenire furti al bancomat con le nostre credenziali è quello di aggiornare non solo il pin, ma anche il limite giornaliero di prelievo. Perché? Tutte le carte hanno di default un limite per il prelievo di contanti, giornaliero o mensile a seconda di dove abbiamo il conto in banca. Ebbene, modificandolo, abbassandolo soprattutto (quando necessario, ovvio), impedirà a chiunque ci rubi il bancomat di prendere soldi facili. Un discorso di cui si può fare copia e incolla online. Occhio alle fake news, si diceva.

Per anni girava una leggenda metropolitana che inserendo il nostro pin al contrario, si poteva prelevare allo sportello automatico e, contestualmente, avvisare la polizia. Semplicemente impossibile: il sistema rifiuta tutto ciò che reputa errato, ergo non ti farà mai entrare con quella carta, perché quella carta ti fa prendere soldi al bancomat solo previo pin, esclusivo di quel bancomat.

Non solo, si rischia un danno doppio, perché un pin inserito in modo errato potrebbe bloccare la carta e quindi impedirti di prelevare, senza contare tutto l’iter da fare per riattivarti la carta. Gli hacker se vogliono entreranno sempre nel conto, ma almeno dovranno faticare di più. E, soprattutto, noi non avremo rimpianti perché abbiamo fatto tutto il possibile per non essere derubati.

Impostazioni privacy