Nuovo Codice della Strada, le cose vietatissime

Nuovo Codice della strada con regole ancora più stringenti: prendere multe salate, da ora in avanti, sarà più facile che mai.

Le sanzioni sono dietro l’angolo con il nuovo Codice della strada. Le nuove regole sono ancora più stringenti delle precedenti. Vediamo quali saranno le cose assolutamente vietate da fare da ora in avanti.

nuovo codice della strada
Prima dell’estate potrebbe entrare in vigore il nuovo Codice della strada/Cityrumors.it

Molto probabilmente già prima dell’estate vedrà la luce il nuovo Codice della strada. Sarà ancora più rigido del precedente in quanto finalizzato a minimizzare il rischio di incidenti a causa di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe. Il nuovo Codice è stato fortemente voluto da Matteo Salvini, leader della Lega nonché attuale Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Dopo il via libera alla Camera lo scorso aprile, ora la bozza è in discussione al Senato. Se anche il Senato darà l’ok, il nuovo Codice della strada entrerà in vigore prima del grande esodo estivo per le vacanze, uno dei periodi in cui si verificano non solo più incidenti ma anche più abbandoni di animali domestici.

Le nuove norme avranno la funzione di disincentivare, attraverso pesanti sanzioni ma non solo, comportamenti che possono mettere a rischio la vita degli altri automobilisti nonché dei pedoni, dei ciclisti e di chi conduce monopattini. Da ora in avanti alcune cose diventeranno vietatissime e punibili per legge.

Nuovo Codice della strada: ecco cosa cambierà

Attualmente in esame in Senato, il nuovo Codice della strada – fortemente voluto dal Ministro dei Trasporti Matteo Salvini – potrebbe vedere la luce prima del grande esodo estivo. Norme stringenti e sanzioni pesantissime. Vediamo che cosa cambierà per gli automobilisti.

nuovo codice della strada, novità
Carcere per chi abbandonerà gli animali/Cityrumors.it

Lotta dura contro chi si mette alla guida dopo aver bevuto o fatto uso di droghe. Da ora in avanti  basterà il prelievo di un campione di saliva per capire se un guidatore ha fatto uso di stupefacenti. La tolleranza agli alcolici è fino a 0,49 grammi di alcool per litro  ma scende a 0 in caso di soggetti neopatentati. Le sanzioni pecuniarie verranno applicate in misura crescente.

Le sanzioni, infatti, partiranno da un minimo di 573 euro per un tasso alcolemico pari a 0,5 per arrivare fino a 6000 euro se il tasso alcolemico supera 1,5 grammi per litro. In questi casi, inoltre, è prevista anche la sospensione della patente fino a 24 mesi e il carcere da 6 mesi a 1 anno.

Non è tutto: se una persona viene scoperta alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8, oltre alla sanzione, alla sospensione della patente e all’arresto fino a 6 mesi, avrà l’obbligo d’istallare sulla propria auto il sistema di alcolock:  un meccanismo che non fa accendere il motore se si è bevuto.

Introdotta una novità importantissima: ritiro immediato della patente e fino a 7 anni di carcere per chi abbandona gli animali. Norme più rigide anche per chi usa il cellulare alla guida: sospensione della patente fino a 15 giorni e multa compresa tra i 165 e i 660 euro.

Chi ha un monopattino, da ora in avanti, dovrà munirsi di targa identificativa, avere un’assicurazione obbligatoria e utilizzare il casco. Saranno necessari anche indicatori luminosi di svolta e freno. per chi non rispetta le nuove regole, la multa oscillerà tra i 100 e i 400 euro.

Impostazioni privacy