Separazione delle carriere, l’annuncio di Pagano (FI)

Nazario Pagano, esponente di Forza Italia e presidente della commissione Affari costituzionali, in un’intervista a ‘Il Dubbio’ fa un annuncio importante sulla separazione delle carriere.

Forza Italia non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro sulla separazione delle carriere ed è pronto a spingere per arrivare ad un via libera il prima possibile. “Al ministro Nordio voglio ricordare che in commissione Affari costituzionali ci sono quattro disegni di leggi che intendono cambiare questo settore – spiega il presidente Pagano in un’intervista a Il Dubbio – è anche vero che il governo ci ha inviato una bozza del premierato, ma sulla separazione delle carriere siamo più avanti“.

Pagano Il Dubbio separazione carriere
Il pensiero di Nazario Pagano sulla separazione delle carriere – Cityrumors.it – © Ansa

E presto riprenderanno le audizioni. “Io intendo proseguire con l’attività istruttoria avviata da tempo – spiega ancora l’esponente di Forza Italia – ovviamente le audizioni sono tante. Le abbiamo dovute sospendere a causa di alcuni decreti legge assegnati dal governo, ma dalla prossima settimana si ripartirà“.

Pagano sul caso Crosetto

Pagano Il Dubbio separazione carriere
Il pensiero sul caso Crosetto – Cityrumors.it – © Ansa

Nazario Pagano in questa intervista si sofferma anche sul caso Crosetto: “Personalmente non sono a conoscenza delle notizie a disposizione del ministro. Però posso dire che il sistema delle corrente all’interno della magistratura è assolutamente inappropriato in una logica democratica“.

Se il ministro deve riferire in Parlamento? Penso che sia diritto dei gruppi parlamentari chiedere che lui si possa esprimere su un qualcosa che ha detto a degli organi di stampa“, sottolinea ancora l’esponente di Forza Italia.

La vicenda Delmastro

Pagano Il Dubbio separazione carriere
Pagano sulla vicenda Delmastro – Cityrumors.it – © Ansa

Altro tema che sta facendo molto discutere è anche il caso Delmastro. “Non penso che quanto successo sia un elemento di scontro tra magistratura e politica – spiega Pagano – può accadere che un gup decida di avviare un procedimento penale nonostante la posizione differente di un pubblico ministero. Io penso che comunque il sottosegretario sia innocente sino a sentenza passata in giudicato, come previsto dalla nostra Costituzione“.

Di certo è arrivato il momento di abbassare i toni – aggiunge l’esponente di Forza Italia – per me i poteri dello Stato devono portare il nostro Paese ad essere libero e democratico“.

Impostazioni privacy