Conto svuotato con uno squillo: fai attenzione, come riconoscere la truffa

Sono sempre di più le persone che sono state truffate con un solo squillo di telefono, basta pochissimo e si perdono tutti i soldi.

Continuano a spaventare le truffe telefoniche, purtroppo sono sempre più diffuse e mietono tante vittime. Una delle ultime, che sta svuotando i conti corrente è quella dello squillo, nota come wangiri o ping call. Come fare a riconoscerla e a cosa prestare attenzione.

come funziona truffa squillo
Basta uno squillo e ti svuotano il conto, la nuova truffa – Cityrumors.it

E’ una truffa molto rapida e proprio per questo è facilissimo essere una vittima, il rischio è che venga azzerato il credito telefonico, attivato qualche servizio non richiesto e nel peggiore dei casi svuotato il conto corrente. Bisogna fare molta attenzione.

Truffa dello squillo, il tranello in cui cascano tutti: come riconoscerlo

La truffa dello squillo purtroppo è sempre più diffusa, è davvero molto facile cascarci e per questo ci sono una serie di indicazioni da seguire per evitare di perdere tutto.

wangiri truffa
Come funziona la truffa Wangiri e a cosa si deve fare attenzione – Cityrumors.it

Questa truffa consiste nel ricevere una chiamata da un numero sconosciuto, basta uno squillo, il destinatario incuriosito dal vedere un numero che non conosce prova a richiamare e in questo modo avviene la truffa. Alla persona che fa di nuovo la telefonata verranno addebitate una serie di spese telefoniche, il rischio è che venga azzerato il conto telefonico o attivati anche servizi a pagamento che potrebbero essere addebitati sul proprio conto corrente, con ulteriori rischi che questo comporta.

Ma come fare a proteggersi da una truffa del genere? E’ importante allarmarsi quando si vedono prefissi telefonici insoliti, generalmente quelli più diffusi per la truffa dello squillo sono quello della Tunisia (+216), quello del Regno Unito (+44), quello della Moldavia (+373), quello di Cuba (+53) e quello del Kosovo (+383). Per sapere se si è stati vittima del Wangiri una delle soluzioni è quella di contattare il proprio operatore telefonico e verificare subito il credito.

Qualora si è certi di essere stati truffati è importante segnalare quanto accaduto agli operatori telefonici. Purtroppo è sempre più facile essere vittime di questi raggiri che nel peggiore dei casi possono far perdere tanti soldi. Il consiglio è quello di non rispondere a chiamate con prefissi esteri a meno che non si sa che si sta aspettando una telefonata da un altro stato. E’ assolutamente sconsigliato ritelefonare i numeri che non si conoscono, soprattutto se hanno un prefisso diverso da quello dello stato in cui ci si trova.

Un metodo sicuro potrebbe essere quello di far bloccare a priori dal proprio operatore telefonico le telefonate provenienti dall’estero. Contestualmente si può anche procedere a effettuare l’iscrizione al registro delle pubbliche opposizioni così da evitare di ricevere un grande numero di telefonate dagli operatori di telemarketing.

Impostazioni privacy