Fuga dalla Polizia e battaglia con i Noodles: “Diventeranno gare Olimpiche”

E’ andato in scena il Festival più irriverente mai realizzato. Migliaia di spettatori si sono esaltati dopo aver assistito alle prove più assurde

Sono arrivati in migliaia da diverse parti del Paese. Tutti hanno assistito alle prove più spettacolari ed irriverenti, con un tifo sfrenato e con cori da stadio. L’esaltazione popolare ha portato i partecipanti a lanciare anche una proposta bizzarra, che ha però immediatamente trovato terreno fertile tra gli organizzatori e tra il pubblico presente: “Credo che alcune di queste prove potrebbero tranquillamente essere inserite nelle prossime Olimpiadi. Ci sarebbe sicuramente più divertimento”.

Alcune delle sfide più bizzarre che hanno coinvolto migliaia di appassionati – Cityrumors.it

Ma di quali prove parliamo? Le migliaia di spettatori che hanno partecipato al Florida Man Games, in programma negli Stati Uniti, si sono divertiti guardando alcuni spettacoli incredibili. Le sfide sono state organizzate per ironizzare e giocare sulla fama del Florida, considerato spesso uno degli Stati più malfamati e ricco di storie particolari che coinvolgono i loro abitanti, spesso costretti a battaglie con le forze dell’ordine: risse, bevute, spari con armi da fuoco, inseguimenti per strada, sono ormai all’ordine del giorno ed hanno portato gli organizzatori della manifestazione a realizzare una lunga serie di battaglie, che hanno avuto il merito di accendere i riflettori su ciò che accade all’interno del Paese, regalando anche una veste ironica all’intera vicenda.

Le gare e l’invito ai partecipanti: “Pensate di essere in grado?”

Nello slogan che ha accompagnato la manifestazione c’era la spiegazione più veritiera dell’intero show: “Guarda, gareggia contro gli amici e preparati a ridere fino a farti male! Stai per tuffarti a capofitto nella resa dei conti atletica più folle del mondo: i Florida Man Games, dove gli eventi sono inaspettati come i titoli dei giornali che li hanno ispirati. Gli atleti che gareggeranno hanno un talento non convenzionale. Pensi di aver visto le cose più selvagge? Siamo convinti che quello che hai visto fino ad ora non sarà del livello di ciò che vedrai qui! Dalla lotta nel fango alla fuga dai veri vice sceriffi, i Florida Man Game sono il luogo in cui il bizzarro incontra i muscoli e la sanità mentale è facoltativa! Questa non è solo una competizione; è uno spettacolo della Florida unico nel suo genere! Pensi di potercela fare? Dimostralo”.

All’appello hanno risposto in migliaia: molti si sono messi alla prova con le competizioni più estreme, di fronte a spettatori che (tra una birra e l’altra) hanno dato vita ad un vero e proprio spettacolo poco convenzionale. Come specificato dagli organizzatori, le prove sono state ispirate ad eventi realmente accaduti all’interno dello “Stato più surreale d’America”. James Gordon di DeLand ha vinto il primo evento, divorando un piatto carico di carne di maiale al barbecue e salsiccia una frazione di secondo prima del suo concorrente più vicino. Una sfida creata in onore dei tanti fast food della zona.

La gara a chi mangia più carne di maiale – Cityrumors.it

La fuga dalla Polizia con il bottino in tasca

In seguito c’è stata la tanto reclamizzata sfida del duello di noodles nel fango: in una piscina gonfiabile due concorrenti si sono picchiati, colpendosi con armi fatti di noodles essiccati e tenuti insieme con nastro adesivo. La gara più attesa era una sorta di simulazione di furto, con la quale i concorrenti dovevano eludere i tentativi delle forze dell’ordine di acciuffarli: Salta le recinzioni, attraversa i cortili e allontanati dai veri agenti di polizia per guadagnare la tua libertà!”, era il motto  che accompagnava la sfida. I concorrenti (che assumevano le sembianze di veri e propri ladri), dovevano portare con loro la refurtiva che erano riusciti ad intascare: nel caso specifico  un paio di biciclette, tubi di rame e convertitori catalitici. La competizione è stata talmente sentita che Larry Donnelly, il vincitore, ha dichiarato di essersi  si  allenato per la staffetta girando in bicicletta nel suo quartiere con una seconda bicicletta legata alla schiena. “Ho un assoluto disprezzo per la tranquillità e la calma. Farei qualsiasi cosa”, ha detto Donnelly, 42 anni, proprietario di un’azienda di lavaggio a pressione a St. Augustine e capitano della squadra di cinque persone Hanky Spanky. “Quando ero nell’esercito, ho fatto un po’ di lotta con gli alligatori“.

Altri eventi prevedevano che i concorrenti lottassero in stile sumo tenendo in mano boccali di birra, o che scappassero da veri agenti dello sceriffo saltando recinzioni ed evitando ostacoli. Altri hanno dovuto lottare per accaparrarsi denaro volando con venti di uragano simulati.  L’organizzatore Pete Melfi ha detto che non si aspettava che la vendita dei biglietti superasse le 5.000 unità. Si è detto stupito di scoprire che nessun altro lo ha preceduto nell’idea di un evento sportivo di questo tipo. “Abbiamo dato l’opportunità di vivere un giorno nella vita di ‘Florida Man’ senza finire in un’auto della polizia”, ha detto Melfi, che ha poi detto di non essere riuscito ad ottenere tutte le autorizzazioni necessarie ai giochi che avrebbe voluto creare. Alcuni avrebbero simulato l’utilizzo di droghe mentre altri erano legati a vicende di prostituzione. 

Oltre 5000 persone hanno partecipato all’evento in Florida, tra lo stupore degli organizzatori – Cityrumors.it

Oltre 5000 gli spettatori presenti

Gli organizzatori hanno anche creato un account sui social in cui hanno promosso alcune tra le storie più bizzarre che hanno caratterizzato il Paese. L’account pubblicizzava “storie di vita reale del peggior supereroe del mondo”, condividendo titoli di notizie come “Un uomo della Florida morde un cane per ‘stabilireil proprio predominio’” e “Un uomo della Florida ha cercato di pagare un McDonald’s con l’erba”. La pretesa della Florida di essere lo Stato più strano risale a molto prima, ha detto il giornalista Craig Pittman, che ha scritto il libro “Oh, Florida! Come lo Stato più strano d’America influenza il resto del Paese”. Ha fatto notare che la prima bandiera a sventolare sul Campidoglio, nel 1845, recava il motto “Lasciateci soli”. A quanto pare nessuno ha ascoltato. Oggi la Florida ha 22 milioni di abitanti, la terza popolazione più numerosa di tutti gli Stati Uniti. E tutti condividono strade, spiagge e multiproprietà con oltre 130 milioni di turisti all’anno.

“Vogliamo le Olimpiadi”

“Se si ammassano così tante persone, è inevitabile che inizino a scontrarsi con le auto degli altri e a rincorrersi con i machete”, ha detto Pittman, che ha fatto notare che ci sono state anche molte storie assurde che hanno avuto come protagoniste le donne della Florida, e molte di loro sono venute a vedere la manifestazione. “Speriamo che ci siano più donne come noi”, ha detto una di loro alla stampa presente. “Di solito siamo le uniche a fare un pò di casino”. L’unico evento femminile di sabato è stato il concorso “Florida Ma’am Pinup”. Questo dovrebbe cambiare se i giochi continueranno, ha detto Lori “Ice” Fetrick, un’ex concorrente dello show degli anni ’90 “American Gladiators” che ha fatto da giudice ai Florida Man Games. “Personalmente credo che abbiamo bisogno dei Florida Woman Games”, ha alla folla, che ha applaudito la sua approvazione. “O forse mettere le donne contro gli uomini“. Poi, la richiesta semi ufficiale:Vogliamo che alcuni di questi giochi finiscano alle Olimpiadi”.

 

Impostazioni privacy