Nuovo Codice della strada: ecco le modifiche introdotte per i neopatentati

Il Codice della Strada 2024 potrebbe arricchirsi di ulteriori novità rispetto alla versione che nello scorso settembre aveva avuto il via libera dal Consiglio dei ministri

Tante le novità in arrivo per gli automobilisti. L’esame in Commissione alla Camera ha infatti confermato le sanzioni che saranno previste per chi usa il telefonino mentre è alla guida, le nuove regole per i neopatentati, che ora potranno guidare anche l’auto più grande di papà, fino alle pene previste se sorpresi alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o con un tasso alcolemico oltre la norma.

Nuove regole per i neopatentati – Cityrumors.it –

 

Il Nuovo Codice della Strada è stato approvato dal Consiglio dei Ministri nel 2023, era stato proposto e fortemente sostenuto dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Salvini. Già approvato dal governo, sostituirà il decreto legislativo vigente del 30 aprile 1992, numero 285. Dopo le ulteriori modifiche dovrà tornare in Aula alla Camera entro l’inizio di marzo.

Ultime modifiche e alcune novità

Il testo del Nuovo Codice della Strada, che introduce diversi e importanti cambiamenti, è pronto per essere approvato dalla Camera e andrà a sostituire, a trenta anni di distanza, l’introduzione delle ultime regole per la guida. Attualmente sono al vaglio della commissione Trasporti della Camera dei deputati gli oltre 770 emendamenti che dovranno essere ratificati dal voto dell’assemblea. Sono attese parecchie novità riguardo al testo approvato a fine dello scorso anno dal Consiglio dei Ministri. Forse la novità più eclatante potrebbe essere quella della sospensione breve della patente se sorpresi alla guida del cellulare. Lo stop prevede che se l’automobilista detiene tra i 10 e i 20 punti sulla patente, la sospensione scatti per una settimana, nel caso invece sia al di sotto di questa soglia il ritiro della patente durerà 15 giorni. Cambiano ovviamente anche le relative sanzioni. Quella minima scenderà a 250 euro (erano 422 euro inizialmente), mentre quella massima a 1.000 euro e non più 1.697 euro. In caso di recidività, oltre alla sospensione attualmente prevista, si aggiunge una sanzione economica che va da 350 a 1.400 euro. 

Sospesa la patente – Cityrumors.it –

 

Neopatentati

Per andare incontro alle esigenze delle famiglie, che molte volte si vedevano costrette a comprare una macchina in più proprio per i figli neopatentati, sono stati leggermente abbassati i limiti per poter comunque guidare macchine più potenti, in questo modo i ragazzi potranno anche mettersi alla guida della macchina di famiglia. Quindi il divieto di guida scatta da una potenza superiore a 75 kW/t e di autovetture con potenza massima di 105 kW mentre l’attuale Codice prevede il limite a 55 kW/t per gli autoveicoli in generale e a 70kw/h per le autovetture. Ma arriva un giro di vite per il rilascio del “Foglio rosa” che ora prevede l’obbligo di effettuare un numero minimo di esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane e in condizione di visione notturna con un istruttore abilitato e autorizzato. Inoltre è stato approvato un altro importante emendamento che riguarda la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, che di fatto ora è uguale, negli accertamenti, a quello per la guida in stato di ebbrezza. Come per l’alcol test, basterà un controllo per far scattare la sanzione.

Impostazioni privacy