Ventenne uccisa a Cologno Monzese: il rapper Lazza condivide un post dopo aver conosciuto i suoi genitori

Sofia Castelli, la ragazzi di appena 20 anni è stata brutalmente uccisa dal suo ex durante il sonno. Il rapper Lazza pubblica un post dopo aver conosciuto i suoi genitori su un volo diretto a Milano

In una toccante testimonianza su Instagram, il rapper Lazza ha condiviso un incontro straziante durante il volo di ritorno dalla Sardegna. Ha conosciuto i genitori di Sofia Castelli, la giovane di appena 20 anni, la cui vita è stata tragicamente spezzata.

Lazza contro assassino cologno monzese
Lazza, il post contro assassino Cologno Monzese – cityrumors.it

Sofia è stata vittima di un atto di violenza perpetrato dal suo ex fidanzato Z.A., un giovane di 23 anni di origine italomarocchina. Egli avrebbe compiuto il gesto terribile mentre Sofia dormiva, entrando di nascosto nella sua abitazione con una copia delle chiavi di casa della ragazza, nonostante la fine della loro storia.

Lazza condivide un post dopo aver conosciuto i genitori di Sofia in aereo: ‘Che schifo certi esseri umani

Il rapper Lazza ha descritto come ha avuto l’occasione di incontrare i genitori di Sofia a bordo dell’aereo diretto a Milano. I genitori, con il cuore spezzato, stavano tornando dalla Sardegna, dove avevano festeggiato il 50° anniversario di matrimonio dei nonni materni di Sofia.

Omicidio cologno monzese, Sofia e il suo ex
Omicidio cologno monzese, Sofia e il suo ex – ANSA

“Ho avuto modo oggi sul volo di ritorno dalla Sardegna di conoscere i genitori di una ragazza che mi seguiva parecchio, alla quale purtroppo stanotte è stata tolta la vita, a 20 anni. Che schifo che mi fanno certi esseri umani, riposa in pace Sofia, hai una famiglia splendida”

A completare il post commovente, Lazza ha condiviso l’ultima foto pubblicata da Sofia su Instagram, in cui la giovane appare sorridente davanti allo specchio.

Numerosi personaggi del mondo dello spettacolo hanno lasciato messaggi di affetto e cordoglio sul profilo di Sofia. Tra di loro, il rapper Vegas Jones ha pubblicato un cuore bianco e una colomba, in onore della giovane. Era stata proprio una canzone di Vegas Jones, “Califlower”, a fare da colonna sonora all’ultima storia condivisa da Sofia su Instagram, quando ancora non sapeva quale tragico destino la stava attendendo.

Le parole di cordoglio e le espressioni di tristezza da parte dei personaggi famosi testimoniano l’impatto di questa tragica perdita sulla comunità artistica e oltre.

La storia di Sofia Castelli rimane un monito sulla necessità di affrontare e combattere il problema della violenza di genere. È cruciale che società e istituzioni si impegnino a proteggere le vittime e a sensibilizzare sulla prevenzione del femminicidio e della violenza domestica. Ogni vita merita di essere protetta e rispettata, e il ricordo di Sofia sarà un appello per una società più sicura e giusta.