Dramma per l’ex Cesaroni: in terapia per una fobia – Video

Una ex attrice de I Cesaroni ha parlato apertamente della sua maggiore paura. Ecco che cosa ha condiviso con i fan.

Gli ex protagonisti dei Cesaroni sono riusciti a dare vita a una serie tv iconica. A distanza di anni, molti fan sperano ancora in un ritorno dell’amatissimo show. Gli attori, ovviamente, sono cresciuti e cambiati. Alcuni hanno scelto di continuare a recitare, mentre altri si sono orientati verso carriere completamente diverse.

Un'attrice si rivela
Una ex attrice de I Cesaroni svela la sua fobia – (IG @fanpageicesaroni) – cityrumors.it

Una di loro ha parlato, senza peli sulla lingua, della sua maggiore paura. Si tratta di un argomento delicato, che tocca tante persone. Solitamente, si tende a nascondere la cosa per evitare di essere giudicati. La diretta interessata, tuttavia, ha preferito farsi avanti.

Una ex protagonista de I Cesaroni dà voce alla sua paura più grande: “Terrore puro”

I personaggi del mondo dello spettacolo non sono immuni alle fobie. Al contrario, molti di loro, nel corso della vita, sperimentano svariate paure. Una ex attrice de I Cesaroni ha deciso di parlare della sua. Ha subito numerosi condizionamenti a causa di questo timore. Può sembrare una banalità, però, per le persone che ne soffrono, si tratta di un problema a tutti gli effetti. È stata costretta anche a rivolgersi a uno specialista per superare un momento davvero duro.

La paura di Micol
Micol Olivieri parla della sua paura più grande – (IG @micololivieri_) – cityrumors.it

L’interprete in questione è Micol Olivieri. La donna ha vestito i panni di Alice Cudicini, la figlia più piccola di Lucia. La sua vita, ad oggi, è completamente cambiata. Nonostante questo, ha deciso di parlare di una questione presente fin dall’adolescenza. Ha rivelato di soffrire di emetofobia. Si tratta della paura di vomitare. Ovviamente, a nessuno piace combattere contro la nausea. Per alcuni individui, tuttavia, queste situazioni possono trasformarsi in un vero e proprio dramma: “Il terrore puro quando abbiamo noi questa sensazione e, a prescindere, anche quando capita a qualcuno intorno a noi“.

Per colpa di questa fobia, è stata colpita anche da diversi attacchi di panico. Nel suo caso, lo stress rappresenta un fattore di innesco non indifferente. In particolare, ha fatto riferimento alla nascita del piccolo Samuel: “Ho dovuto ricorrere alla terapia perché era diventato invalidante“. La sua testimonianza, sicuramente, aiuterà tante altre persone che condividono il suo stesso timore. A volte, esso può incidere pesantemente sull’alimentazione e sul modo di rapportarsi agli eventi sociali. La paura può diventare così forte da spingere gli individui ad adottare dei comportamenti preventivi, ad evitare alcuni tipi di cibi o a isolarsi dagli altri.

Impostazioni privacy