Vasco Rossi, che frecciatina al campione: “Le tasse si pagano qui”

Nel corso di una intervista che ha rilasciato al “Corriere della Sera” è intervenuto il noto cantautore, Vasco Rossi. Quest’ultimo ha lanciato una frecciatina non da poco al campione sportivo 

Vasco Rossi non ha bisogno affatto di alcun tipo di presentazione visto che stiamo parlando di uno dei cantanti, artisti e personaggi più conosciuti ed importanti del nostro Paese. Le sue canzoni sono un inno alla vita, i suoi testi sono a dir poco eccezionali. Almeno come confermato da buona parte della popolazione che lo idolatra. Insomma, un vero e proprio esempio. Nelle ultime ore, il cantautore romagnolo, sta facendo molto parlare di sé in merito ad una intervista che sta facendo molto discutere.

Frecciatina a Sinner
Vasco Rossi (Ansa Foto) Cityrumors.it

In particolar modo quando si parla di tasse. Un argomento che, specialmente nel nostro Paese, divide in molti e fa decisamente parlare. Soprattutto quando, nella stessa intervista, ha lanciato una vera e propria frecciatina nei confronti del campione sportivo Jannik Sinner. Da precisare che nell’intervista non lo ha mai nominato, ma per il popolo del web non ci sono mai stati dubbi: la frecciatina era diretta proprio nei confronti del nativo di San Candido.

Vasco Rossi, frecciatina a Sinner? “Le tasse si pagano in Italia”

Nell’intervista Rossi ha spiegato l’importanza di pagare le tasse in Italia. Tanto è vero che ha mantenuto la residenza appositamente qui nel nostro Paese onde evitare delle polemiche. Anzi, precisa che si tratta di un vero e proprio dovere. Parole che sanno di attacco nei confronti di chi, tutto questo, non lo fa. E per quale motivo il primo nome che viene in mente è quello del tennista italiano? Ovviamente quest’ultimo è uno dei tanti rispetto a coloro che hanno scelto altri Paesi per pagare le tasse.

Frecciatina a Sinner
Jannik Sinner (Ansa Foto) Cityrumors.it

Queste sono alcune delle sue parole: “Non pagare le tasse è una vergogna. Io sono italiano, fiero e orgoglioso di esserlo, e ho voluto mantenere la residenza in Italia. Voglio e debbo versare tutte le tasse al mio Paese. Se guadagno, vuol dire che posso pagare. Sono favorevole anche a un’imposta sul patrimonio: chi ha di più deve dare di più. E dovrebbero pagare le tasse pure le multinazionali, a cominciare dai padroni della Rete“.

Una dichiarazione che non è affatto passata inosservata al mondo dei social network. Tanto è vero che in rete è nata una polemica. Subito, infatti, è stato fatto il nome di Jannik Sinner che ha la residenza (da anni) in quel di Montecarlo.

Impostazioni privacy