Lavoro, quali sono considerati quelli introvabili? Da non credere!

Lavoro, quali sono da considerare quelli introvabili? Assolutamente da non credere!

Una ricerca che è stata effettuata, fino in fondo, da parte di Indeed (sito per chi cerca ed offre lavoro). Nel corso della stessa sono stati esaminati gli annunci di lavoro. E’ stata stilata una classifica delle posizioni considerate “hard to fill“: vale a dire quelle che rimangono scoperte per due mesi o anche di più. Stiamo parlando di: esperti in sicurezza informatica e cyber security engineer, colf conviventi e anestesisti.

La lista dei lavori più ricercati
Quali sono i lavori più ricercati (Pixabay Foto) Cityrumors.it

La maggior parte degli annunci (in particolar modo il 75%) sono per posizioni “Security engineer‘. Stesso discorso vale anche per ‘Cybersecurity engineer‘ (72%). Il mondo della tecnologia ha portato un importante aumento dei dati digitali e di tutte le informazioni condivise online. In questo modo sono state rese le organizzazioni decisamente più vulnerabili a cyber attacchi, hacking e furti di dati. L’obiettivo era quello di proteggersi e le aziende hanno bisogno di professionisti per evitare problemi in futuro.

Lavoro, quali sono quelli introvabili? La classifica

Le altre posizioni più introvabili sono quelle del “digital sales account‘, il ‘firmware engineer‘, ‘sviluppatore java‘, ‘ingegnere elettronico‘, ‘sviluppatore front end‘. Insomma, segno del fatto che c’è una importante domanda da parte di professionisti it nel mercato del lavoro del nostro Paese. Allo stesso tempo, però, c’è da considerare che c’è una carenza di candidati che rendono queste posizioni difficili da coprire.

La lista dei lavori più ricercati
Sempre più alla ricerca esperti di informatica (Pixabay Foto) Cityrumors.it

Tecnologia a parte, però, troviamo altre posizioni che rimangono scoperte per più di due mesi. Al quinto posto troviamo le colf conviventi. Difficili da trovare anche gli hair stylist (sesto posto con il 67%). Per non parlare dell’assenza di medici su buona parte del territorio italiano. La maggior parte di questa categoria riguarda: anestesisti (all’ottavo posto), radiologo (nono) e neurologo (decimo).

Secondo quanto riportato dal senior sales director per Indeed in Italia, Roberto Colarossi, pare che: “Dall’ict alla sanità, le competenze richieste sono sempre più specializzate e la domanda di professionisti qualificati supera spesso l’offerta. Questo sottolinea l’importanza da parte di aziende e istituzioni di investire nella formazione continua e nello sviluppo delle competenze per favorire l’incontro tra domanda e offerta“.

Impostazioni privacy