Questi 10 oggetti che tocchi tutti i giorni sono così sporchi da metterti in pericolo: allarme dei medici

Attenzione a questi oggetti: non tutti lo sanno, ma sono i più sporchi in assoluto, un vero covo di germi e batteri!

Forse non ci avevi mai pensato prima d’ora, eppure dentro e fuori casa c’è una valanga di oggetti sporchissimi. Alcuni sono facili da immaginare, altri invece sono a dir poco insospettabili. Tutti, però, hanno in comune una caratteristica: quella di essere dei veri e propri covi di germi e batteri.

oggetti più sporchi
Quali sono i 10 oggetti più sporchi (Cityrumors.it)

Per evitare di correre il rischio di entrare in contatto con microrganismi potenzialmente pericolosi per la nostra salute faremmo bene a sapere di quali oggetti si tratta, come pulirli e quantomeno come difenderci da essi.

Scopriamo subito quali sono i 10 oggetti che tocchiamo tutti i giorni, ma che sono anche i più sporchi in assoluto.

Attenzione a questi 10 oggetti, sono i più sporchi in assoluto: l’allarme dei medici

Incredibile, ma vero: sono questi i 10 oggetti più sporchi con cui ogni giorno ciascuno di noi entra in contatto. Riesci ad immaginare di che cosa stiamo parlando? Di sicuro quando lo scoprirai ci farai più attenzione. Non perdiamo, quindi, altro tempo e vediamo subito quali sono i più pericolosi per la nostra salute secondo uno studio condotto dal Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti (FSIS).

10 oggetti più sporchi
Attenzione a questi oggetti: sono i più sporchi (Cityrumors.it)
  1. Maniglia della porta: viene toccata in continuazione da tutti, spesso con le mani sporche. Inoltre, ci si dimentica di pulirla.
  2. Utensili da cucina: non solo taglieri, mestoli e bollitori, ma anche spugne e libri di ricette sono tra gli oggetti più sporchi che abbiamo in casa. Non è difficile immaginare come facciano a diventare il luogo ideale per la proliferazione di batteri come Escherichia coli e Salmonella.
  3. Lavello: anche questo oggetto è sporchissimo, nonostante lo si lavi spesso. Ciò dipende soprattutto dall’umidità che favorisce la proliferazione di germi.
  4. Spugne: sebbene le utilizziamo per pulire, di solito non le laviamo mai. Ciò ovviamente favorisce l’accumulo di sporcizia. Un altro errore che spesso si commette in questi casi è quello di impiegare la stessa spugna per pulire diverse superfici.
  5. Spazzolino da denti: spesso lo si lascia bagnato e, come abbiamo visto, l’umidità è nemica dell’igiene. Inoltre, quando si tira lo sciacquone alcuni germi possono volare fino ai nostri spazzolini.
  6. Pennelli per il trucco: sono continuamente esposti a germi e batteri, soprattutto quando vengono portati fuori casa.
  7. Cuscino: lo usiamo ogni giorno e vi finiscono sudore e altri fluidi corporei, cellule epiteliali morte, capelli, peli e chi più ne ha più ne metta. Meglio quindi cambiare le federe frequentemente.
  8. Ciotole di animali domestici: possono essere un terreno fertile per batteri come Salmonella ed Escherichia coli, soprattutto se lasciate all’aperto. Il consiglio è di pulirle dopo ogni pasto.
  9. Telecomandi: secondo alcuni studi sono 20 volte più sporchi del water, in quanto ospitano colonie di muffe, batteri e lieviti. Questo perché cadono per terra, li tocchiamo con le mani sporche, ci starnutiamo e ci mangiamo sopra e così via.
  10. Cellulare: proprio come il telecomando, anche lo smartphone è di fatto sporchissimo. Ben 10 volte di più del wc.

L’avresti mai detto?

Impostazioni privacy